menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Arte di Vivere" la rivista modenese diventa bimestrale. Malavolta:"Andare in profondità"

Maurizio Malavolta ci racconta la rivista "Arte di vivere a Modena" che da storico quadrimestrale modenese, ha deciso di diventare un bimestrale

La rivista modenese "L'arte di vivere" edita da Della Casa non solo raggiunge il suo 19esimo numero, ma dà il via ad una nuova stagione editoriale proponendo non più un quadrimestrale, bensì un bimestrale. A raccontarcelo è il direttore Maurizio Malavolta: 

Cos'è Arte di Vivere ? 

"Arte di Vivere" è una rivista che da alcuni anni sta raccontando storie e persone di Modena e provincia, creata dalla casa editrice Della Casa e dal noto giornalista modenese Sandro Bellei, è conosciuta dai modenesi per essere da sempre un quadrimestrale, oggi però abbiamo deciso di fare un salto di qualità e affrontare una nuova sfida, ovvero diventare un bimestrale. Scegliere di fare 6 uscite all'anno piuttosto che 3 non è una scelta facile, non solo perché bisogna motiplicare il lavoro, ma anche perché significa puntare su un lettore sempre più fidelizzato.

Secondo voi perché sta funzionando questo genere di rivista ? 

Può funzionare perché nel sistema della comunicazione si stanno riequilibrando tutti i pesi, ovvero sì il web sta crescendo, ma gli altri non spariranno, anzi al contrario, si consolideranno, le riviste in primis. Inoltre, è nostro il desiderio di creare contenuti anche per il web, infatti ognuno di questi pezzi può essere preso ed utilizzato per immagini e che per testi accedendo al nostro sito internet.

Da questo punto di vista come si può inserire una rivista cartacea nel mondo editoriale oggi fortemente trainato dal web ?

La differenza sostanziale è andare più in profondità, quindi mentre il web spesso vive dell'emozione attuale e della cronaca, noi utilizzamo un punto di vista non solo diverso, ma anche distante nel temmpo. Infatti il nostro compito è quello di giocare sull'emozione della qualità delle persone che proponiamo nelle interviste, cercando le novità laddove il web fa fatica ad arrivare, per esempio entrando in un laboratorio di ricerca o conoscendo storie che congiungono Modena al mondo e il mondo a Modena.

Come si può acquistare?

La rivista viene diffusa in tutte le edicole della provincia al costo di 3 euro con circa 1.000 copie vendute, anche se la maggior parte delle entrate deriva dalla pubblicità, infatti 5.000 copie sono spedite ai maggiori stakeholders della provincia di Modena.

Che futuro immagini per questa rivista?

L'editore che è un visionario del settore ha il sogno di arrivare a 10 numeri l'anno, io invece sono più realista e penso che l'obiettivo sia consolidare i 6 numeri all'anno e poi da lì vedere come crescere. Crescere significa non solo aumero il numero delle uscite, ma anche e soprattutto la qualità del prodotto, e perché no in un futuro più lontano espandere la rivista oltre provincia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento