rotate-mobile
Cultura

Artigiani del Made in Italy: un libro sulla storia della famiglia Malpighi e dell'Aceto Balsamico

Un libro che celebra due capolavori del saper fare modenese: l'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP e l'Aceto Balsamico di Modena IGP

"ACETAIA MALPIGHI Artigiani del Made in Italy" è questo il titolo del libro pubblicato dalla storica acetaia modenese che dal 1850 produce Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP.Un'azienda che da cinque generazioni porta avanti una ricetta unica, quella del vero e genuino aceto naturale, tramandata dal "capostipite" Pietro al figlio Augusto e arrivata fino ai giorni nostri. 

ll libro, nato da un'idea di Massimo Malpighi presidente dell'azienda, vuole decantare la città di Modena perchè proprio nelle prospere terre modenesi avviene il capolavoro: il mosto d'uva cotta si trasforma in un elisir che incanta tutti i sensi. Nel volume, che ripercorre i passaggi salienti di vita di una famiglia vocata all'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, Acetaia Malpighi approfondisce un altro capolavoro del saper fare modenese: l'Aceto Balsamico di Modena IGP, che deriva dalla stessa tradizione produttiva del DOP ma porta con sè un'altra denominazione. Il volume è anche un omaggio alle generazioni precedenti che non ci sono più e in particolare alla "nonna Maria", cuoca rinomata all'interno di diversi ristoranti a Bologna e Milano come "La Nerina" o "Il Mela", colei che nel lontano 1965 elaborò il primo menu a base di ricette con Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, dall'antipasto al dolce. A nonna Maria, dunque, e agli appassionati di Aceto Balsamico è dedicata la parte conclusiva del libro con le sue prelibate ricette tipiche della cucina emiliana e rivisitate in chiave moderna, per svelare ai lettori dove l'Aceto Balsamico trova la sua massima espressione.

"E' un libro dedicato ai "discepoli del Balsamico", come li chiamiamo noi, a quelle persone che amano e apprezzano il mondo dell'Aceto Balsamico e grazie ai quali riusciamo a fare cultura su questo straordinario ma complesso mondo. E' da tempo che custodiamo questo progetto - spiega Massimo Malpighi, presidente Acetaia Malpighi - : tantissimi clienti e visitatori in passato ci hanno chiesto di realizzare un volume dove trovare la storia della nostra famiglia e dell'antica acetaia insieme alle nozioni essenziali sull'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP. Abbiamo voluto inserire anche l'IGP che rappresenta un'altra eccellenza del saper fare modenese, con un focus dedicato all'utilizzo in cucina di questi due prodotti e di altri prodotti di punta in azienda, i condimenti Prelibato e Saporoso. Molto spesso i nostri clienti non sanno come usare l'Aceto Balsamico in cucina: con la nuova mobile app e anche con il nuovo libro vogliamo fare cultura sul mondo dell'Aceto Balsamico e i suoi utilizzi in cucina, per creare un'esperienza d'uso in cucina a 360 gradi. E' importante per noi offrire un'esperienza sempre più ingaggiante e di valore alla nostra audience internazionale, vogliamo creare una community di appassionati dell'Aceto Balsamico, dinamica e interattiva, la app infatti invita anche ad inviare la propria ricetta personale. Sono due azioni importanti per rafforzare il nostro modello di business e il posizionamento nel settore. Acetaia Malpighi ha una mission aziendale molto chiara e da sempre porta avanti i suoi valori legati ad una tradizione antica, che come tale va tutelata e preservata: i nostri Aceti e i nostri Condimenti sono ottenuti solo con materie prime di qualità, le uve dei vigneti di famiglia, e si trovano solo presso canali distributivi selezionati; niente GDO, no primi prezzi, no glasse, niente prodotti cheap. E' questo il nostro valore aggiunto. Ed è importante per noi sottolinearlo". 

Con un breve focus sul "macro-mondo dell'Aceto Balsamico Malpighi" nel libro l'azienda introduce i due Condimenti che nella produzione si affiancano alle eccellenze IGP e DOP: Prelibato e Saporoso. Prelibato, il primo Condimento Bianco ottenuto da uve bianche Trebbiano Modenese dei vitigni di famiglia, ideato per portare trasversalità e innovazione nel mondo del balsamico esplorando nuovi abbinamenti (con piatti di pesce, di fiume e di mare, con frutta fresca e sciroppata, insalate di fiori eduli, insalata greca, caviale, cocktail e drink). Un prodotto Umami, dal gusto intenso, difficilmente catalogabile nei quattro classici a cui siamo tutti abituati: nè dolce, nè salato, nè amaro nè aspro, ma incredibilmente pieno e saporito. Saporoso, prodotto richiesto in tutto il mondo, celebrato nei suoi primi 20 anni con un cofanetto dedicato in limited edition; il primo Condimento Scuro ottenuto da mosto cotto di uve di Trebbiano e Lambrusco dei vitigni di famiglia. Un prodotto di "fascia media", un condimento morbido e corposo che per alcune caratteristiche si avvicina alle due eccellenze che lo hanno ispirato, il DOP e l'IGP, ma il cui utilizzo e consumo in cucina è sicuramente meno esclusivo e più "spensierato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artigiani del Made in Italy: un libro sulla storia della famiglia Malpighi e dell'Aceto Balsamico

ModenaToday è in caricamento