rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cultura Carpi

Apre a Carpi la scuola di Teatro Blue Rose di Daniele Sirotti

La Scuola di Teatro Blue Rose, diretta da Daniele Sirotti ha aperto una sede anche a Carpi, presso il Cinema Teatro Ariston di San Marino che gestisce lo spazio ricreativo dove si svolgono i corsi

La Scuola di Teatro Blue Rose, diretta da Daniele Sirotti ha aperto una sede anche a Carpi, presso il Cinema Teatro Ariston di San Marino che gestisce lo spazio ricreativo dove si svolgono i corsi. I corsi sono rivolti a bambini, ragazzi e adulti e gli OPEN DAY di prova gratuita si terranno per tutto il mese di ottobre al mercoledì in orario pomeridiano per bambini e ragazzi e serale per gli adulti. (Per iscrizioni e informazioni 3386540137 www.blueroseteatro.it).

Il Teatro di prosa è quel teatro fatto di battute, copioni, dialoghi e specchio del reale e frequentare un LABORATORIO TEATRALE significa ritagliarsi un momento di gioco, di serissimo gioco a "facciamo finta che...”, ma significa anche conoscere persone nuove, assecondare una inclinazione naturale o una passione, misurarsi in un contesto collettivo per superare atteggiamenti di timidezza, migliorare la capacità di memorizzazione, di interpretazione e di parlare in pubblico.

La Scuola di Teatro Blue Rose è attiva a Modena presso il Teatro Tempio, con classi anche di livello avanzato e collabora anche con la Compagnia del Sidro, di cui fanno parte una ventina di attori non professionisti, che oltre ad una grande passione, hanno esperienza e competenze e sempre diretti da Daniele Sirotti, propongono durante l’anno spettacoli per il pubblico e le scuole.

“E’ un mio obiettivo riuscire a trasmettere sul territorio la mia esperienza di attore, regista e formatore ed è importante per noi operatori dello Spettacolo e della Cultura dare segnali di ripresa ed entusiasmo. Fare un corso di Teatro serve nella vita come esperienza formativa e in particolare per i ragazzi è un’opportunità straordinaria di socialità e potenziamento dell’autostima”, sottolinea Daniele Sirotti, che ha appena messo in scena come regista “La Locandiera 2.0” al Teatro D’Attoma di Bari.

Daniele Sirotti è modenese e lo studio dell’Arte Drammatica lo porta prima a Bologna, poi a Milano e infine a Roma dove si diploma attore nel 1999 alla Scuola di Dizione e Recitazione “Ribalte di Enzo Garinei”; in seguito approfondisce il Metodo Strasberg presso la “Black Nexxus Inc. Acting School” di New York.

Nello stesso anno del diploma, debutta nel mondo del professionismo diretto da Aldo Giuffrè ne “Il malato immaginario” di Molière nel ruolo di Cleante.

Quasi contemporaneamente debutta nel cinema: è scelto da Pupi Avati per il ruolo di Terzo nel film “La via degli angeli”.

È scelto da Gabriele Lavia: entra nella sua prestigiosa compagnia e viene da lui diretto per diversi anni in vari fortunati spettacoli.

Spaziando nella prosa, nel musical e nel cinema è diretto da registi stimolanti tra i quali, inoltre, spiccano Franco Zeffirelli, Pietro Garinei, Michele Guardì, Citto Maselli, Matteo Tarasco, Antonio Maiello, Xian Zhang, Alice Rohrwacher, Henning Brockaus, Walter Manfrè.

Nel 2005 è il protagonista del film “Carnevalai” per la regia di Carlo Gazzotti con cui partecipa alla 62° Mostra del Cinema di Venezia.

Dal fortunato e prolifero sodalizio artistico con l’artista e performer romana Francesca Fini nascono, tra i vari lavori, il pluripremiato cortometraggio Touchless nel 2014 e, nel 2016, la performance dal titolo La Masca, realizzata e presentata al Watermill Center di Bob Wilson a New York.

Esperto di scherma teatrale presso la “Scuola d'Armi Musumeci Greco” di Roma; preparatore artistico per varie Associazioni; docente di Dizione Italiana e Public Speaking, è Accademico dell'“Accademia Angelico Costantiniana” di Roma.

Come formatore tiene corsi di PUBLIC SPEAKING, DIZIONE e COMUNICAZIONE EFFICACE per privati, enti, media e aziende.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre a Carpi la scuola di Teatro Blue Rose di Daniele Sirotti

ModenaToday è in caricamento