Teatro Dadà, gli spettacoli della stagione 2020/21 a Castelfranco

Ad alzare il sipario della nuova stagione targata Ert al Teatro Dadà sarà dal 14 al 17 ottobre Il giardino dei ciliegi – Trent’anni di felicità in comodato d’uso, di Kepler-452, prodotto da ERT, con Annalisa e Giuliano Bianchi, Paola Aiello, Nicola Borghesi e Lodovico Guenzi. Premio Rete Critica nel 2018, lo spettacolo nasce dall’incontro tra i membri della compagnia con due personaggi “immaginari” realmente esistenti, Giuliano e Annalisa Bianchi, ossia Ljuba e Gaev: per trent’anni queste persone hanno vissuto in una casa colonica concessa in comodato d’uso gratuito dal Comune nella periferia di Bologna, finché nel 2015 ricevono un avviso di sfratto in coincidenza dell’apertura di un grande parco a tema agroalimentare proprio di fronte al loro “giardino dei ciliegi”.

Dopo aver partecipato come drammaturga al Corso di Alta Formazione diretto nel 2016 da Antonio Latella che ha dato vita a Santa Estasi, Silvia Rigon torna a collaborare con Emilia Romagna Teatro Fondazione: a partire da quest’anno entra nella Compagnia permanente di ERT come regista assistente. In La morte della Pizia di Friedrich Dürrenmatt, in scena dal 26 al 29 novembre, dirige Diana Manea e Simone Baroni in un racconto tagliente e tragicomico sulla fragilità umana. Il genio dello scrittore svizzero rilegge il personaggio della sacerdotessa del dio Apollo in chiave parodistica e grottesca.

Chiude questa prima parte di stagione dal 17 al 20 dicembre Lorca sogna Shakespeare in una notte di mezza estate, l’originale spettacolo di teatro partecipato di Davide Carnevali, ispirato ai testi di Federico García Lorca Il pubblico (1930) e Commedia senza titolo (1936), contenuti nella Trilogia del teatro impossibile, lavoro più ampio sul problema della rappresentazione teatrale. Passando attraverso le opere di William Shakespeare, in particolare Romeo e Giulietta e Sogno di una notte di mezza estate, simboli assoluti di teatralità e a loro volta fonte d’ispirazione per Lorca stesso, la pièce di Carnevali riflette sul potere del teatro, sulla sua capacità di coinvolgere gli spettatori e di stimolarli in un’attività critica nei confronti del teatro stesso e della società. Protagonisti in scena gli attori della Compagnia permanente di ERT: Michele Dell’Utri, Simone Francia, Maria Vittoria Scarlattei.

Informazioni

Teatro Dadà, Piazzale Curiel 26 – Castelfranco Emilia

Biglietteria tel. 059.927138

info.biglietteria@emiliaromagnateatro.com

Vendita nuovi abbonamenti e biglietti: da giovedì 24 settembre

Orari biglietteria: dal 17 settembre al 3 ottobre dal lunedì al sabato dalle ore 15.30 alle 19; dal 7 ottobre il mercoledì dalle 15.30 alle 19, venerdì dalle 10.30 alle 14.

Vendita online abbonamenti e card: castelfranco.emiliaromagnateatro.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento