Lotta all'omofobia, il Comune lancia un concorso per studenti-artisti

Testi, video e opere multimediali per dire no alla discriminazione di genere e all’omofobia. Promosso dal Comune di Modena con due mostre alla Tenda contro la violenza sulle donne

“E io cosa c’entro?”. È la domanda, provocatoria, che pone agli studenti delle scuole superiori modenesi il concorso promosso dal Comune di Modena che invita a realizzare testi, video e opere multimediali per dire no alla discriminazione di genere e all’omofobia.

Il concorso, che rientra nel calendario delle iniziative collegate alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, è collegato alle due mostre fotografiche allestite alla Tenda di viale Monte Kosica “E va bene così. Tabù e stereotipi tra maschile e femminile”, a cura del gruppo giovani Circo Massimo di Ferrara nella quale si racconta la normalità di qualunque orientamento sessuale, e “Ogni giorno così. Cronache di quotidiane violenze alle donne”, del fotografo Dante Farricella, che prova a evidenziare con le immagini i segnali e le manifestazioni di una mentalità che relega le donne in una condizione di sostanziale inferiorità. Entrambe le mostre sono visitabili fino al 10 dicembre, a ingresso libero durante gli orari di apertura della Tenda. Le scuole possono prenotare una visita anche in altri orari inviando una mail all’indirizzo pariopportunita@comune.modena.it.

Le fotografie di Farricella sono esposte anche nei negozi di via Sant’Eufemia Lucky clothes, Bisous, Luna, Clò, OM architettura design, Latteria 21; in quelli di via Carteria Felìcita, Cartic, bar Malagoli, Carteria + architettura & design, e di via Malatesta Oronero e Cachemire lounge.

E proprio prendendo spunto dalle suggestioni proposte nelle mostre, il concorso chiede agli studenti, come spiega l’assessora alle Pari opportunità del Comune di Modena Irene Guadagnini, di “interrogarsi su temi che, come dimostrano anche le cronache dell’ultimo periodo, sono attuali e preoccupanti, e di elaborare una comunicazione che possa aiutare a decostruire gli stereotipi, le discriminazioni e le disparità”.

Al concorso possono partecipare tutte le classi delle scuole superiori della provincia di Modena realizzando un testo scritto di qualunque genere; un video (per esempio un servizio giornalistico, un corto d’animazione, uno spot) o un’opera multimediale come un’installazione con immagini o anche un sito web. Il bando e il modulo di iscrizioni si trovano sul sito www.comune.modena.it/pariopportunita/news. Le domande di iscrizione devono essere presentate entro il 17 febbraio 2018 inviando una mail all’indirizzo pariopportunita@comune.modena.it, mentre il termine per la consegna dei lavori è il 17 marzo. Gli elaborati saranno valutati da una commissione di esperti che designerà i tre vincitori, premiati con un contributo alla scuola da utilizzare per l’acquisto di attrezzature didattiche (da 1.500 euro per il primo classificato; 750 euro per il secondo e 350 euro per il terzo). Tutti i prodotti realizzati saranno comunque esposti in una mostra che sarà allestita sempre nel mese di marzo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Scoperto a Modena un deposito di bici rubate, si cercano i proprietari

  • Negoziante aggredisce alcuni clienti minorenni, arriva la Polizia

Torna su
ModenaToday è in caricamento