menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Curiosità Modenesi | Reggiani teste quadre e modenesi Nuson

Teste quadre e nuson, sono solo screzi tra vicini? Come ogni volta il significato di una parola è legato a storie popolari

Tra modenesi e reggiani le rivalità non sono mai mancate e seppur a dividerci vi sia solo un fiume, i punti in comune sono davvero tanti. Siamo stati per lungo tempo Comuni in guerra e poi per tanti altri secoli sotto gli stessi signori, gli Estensi, per poi essere nuovamente divisi in province separate con l'Unità d'Italia. Le rivalità tuttavia non sono certo diminuite nel tempo e il calcio le ha portate avanti, e così certi detti non sono mai passati di moda, e non è raro sentire un modenese chiamare per scherzo un reggiano "testa quadra" e quest'ultimo definire un geminiano "Nuson". 

I modenesi sono dei "Nuson"

Il modo in cui i reggiani potrebbero chiamare i modenesi con irriverenza è "Nuson" che lettarlmente significa "olio di noce", che in effetti lasciato da solo non ha molto senso, infatti il termine completo di Nuson sarebbe "battezzati con olio di noce". Questo termine deriva dal fatto che nel territorio modenesi vi erano molti alberi di noce e così i modenesi avevano iniziato a vendere il legno di noce e ad arricchirsi grazie al commercio con la vicina Toscana. 

Si trattava infatti di un legno molto pregiato che permetteva di realizzare mobili di alta qualità, e al tempo stesso il frutto, cioè la noce, costava molto in quanto se unito al miele rappresentava uno dei dolci di cui si andava più ghiotti all'epoca, considerando che non c'era il cioccolato e lo zucchero si usava raramente per via degli altissimi costi. I reggiani, invidiosi di tale fonte di ricchezza, aumentarono la propria invidia quando i modenesi iniziarono ad usare l'olio di noce come combustibile. Le quantità prodotte erano giunge a tali livelli che si diceva che a Modena vi fosse più olio di noce che acqua, così i reggiani chiamarono Nuson i modenesi per dire che si battevva con l'olio di noce.

I reggiani sono "Teste Quadre"

Il termine Teste Quadre è invece legato ad un evento storico realmente accaduto ma a cui segue una famosa leggenda. Si racconta, infatti, che presso il Secchia si era conclusa una battaglia e i modenesi avevano vinto con ampio vantaggio, così avevano catturato i soldati reggiani e rinchiusi nel castello di Rubiera.

Dopo alcuni giorni decisero di rilasciarli, ma imponendo loro una punizione: secondo la strofa 66, uscendo dal castello i soldati reggiani sarebbero stati percossi con l'asta da Marte. Secondo le fonti storiche i modenesi avrebbero dato ad ognuno dei reggiani un pugno in faccia e dato che il pugno sul guanto militare era quadrato, quella fu la forma che assunte il viso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vignola. Sospesa dalla Municipale l'attività alla GimFive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento