Lunedì, 2 Agosto 2021
Cultura

Curiosità Modenesi | La Sagra di Carpi. L'antica chiesa alle origini della città

Secondo la leggenda il primo edificio di Carpi sarebbe stata appunto La Sagra, oggi nota come la chiesa di Santa Maria in Castello. Infatti, il fondatore della città, il re longobardo Astolfo, in questo luogo si sarebbe fermato e avrebbero deciso di fondare la propria città. La scelta fu dettata da un fatto davvero insolito, come accade in tutte le leggende, ovvero un giorno lanciò il suo falco nella propria foresta, dove oggi si trova Carpi, per inseguire una preda, ma questo non tornò indietro. Astolfo era molto legato al suo fido compagno di caccia e lo cercò disperatamente in lungo e in largo per la foresta, ma senza avere successo. 

Per riavere indietro il suo falco, fece un voto per cui promise che se lo avesse ritrovato avrebbe fondato una città e una chiesa dedicata alla Madonna. Dopo numerose ricerche, re Astolfo trovò il falco sul ramo di un grande albero di carpine. Così decise di rispettare il giuramento fatto e fondò una città che chiamò appunto "Carpi" e in quel luogo fece costruire la Chiesa di Santa Maria in Arce, oggi nota come La Sagra. 

Quanto c'è di vero? In realtà la pieve potrebbe confermare questa teoria in quanto edificata ben nel 752, periodo in cui effettivamente Astolfo era monarca longobardo nel nord Italia. Quello di cui non siamo certi è che già vi fosse qui un aggregato urbano e che già si chiamasse Carpi. Potrebbe essere che il nome già esisteva, anche se non è chiaro da dove potrebbe provenire. Tuttavia, sappiamo che prima del medioevo questo nome non c'era, e la civiltà villanoviana presente in queste terre aveva altri nomi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Curiosità Modenesi | La Sagra di Carpi. L'antica chiesa alle origini della città

ModenaToday è in caricamento