menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Curiosità Modenesi | Perché Santa Lucia si festeggia più nella bassa modenese?

Se a Bergamo, Brescia e Mantova Santa Lucia è quasi più importante di Babbo Natale, a Modena questa tradizione non si è mai radicata, ma al contrario la magia ha raggiunto la bassa modenese

Qualcuno potrebbe dire che Santa Lucia è il giorno più corto che ci sia, anche se noi sappiamo che quel giorno è in realtà il 21 Dicembre, ossia durante il Solstizio d'Inverno. Questa tradizione nacque per il fatto che il calendario Gregoriano era sfasato e quindi cadeva il nostro 21 Dicembre sul loro 13 Dicembre. La frase comunque è rimasta, e non solo il detto ma anche la tradizione di questa Santa. 

E' spesso raffigurata come un'anziana signora che si muove con un asino, per altri invece con una carrozza, e che sia cieca per questo preferisce girare di notte. In realtà anche questa parte della leggenda non è corretta, infatti Santa Lucia non ci vede non perché è cieca, questo perché secondo alcune leggende popolari le furono cavati gli occhi da Diocleziano, ma in realtà non c'è un supporto storicamente documentato che accerti un tale evento. 

Ed è ancora più particolare il fatto che è nella zona del bergamasco e bresciano, che la tradizione si è radicata maggiormente, anche se secondo la leggenda Lucia non era lombarda ma siracusana. In realtà per assurdo è il nord Europa ad aver accolto a braccia aperte la figura di Santa Lucia, proprio là dove si dice abbia casa Babbo Natale, che anche in quel caso si chiama San Nicola ed è di Bari. Probabilmente furono i longobardi a tramandare questa tradizione e così stranamente a celebrare la siracusana oggi sono Brescia, Bergamo e Mantova, e poi Verona con il mercatino e ovviamente Bologna con una grande fiera, la più antica d'Europa.

Tuttavia, così non accade nella città di Modena dove la notte tra il 12 e il 13 Dicembre è una data normalissima, ma basta dirigersi a qualche chilometro di distanza più a nord nel territorio carpigiano e ancor più nella bassa modenese, che ecco rispuntare Santa Lucia. In effetti non è così strano, perché infatti questa figura è molto importante a Mantova e se ci pensiamo bene per secoli la bassa modenese non era sotto la città di Modena, ma di Mirandola, con la famiglia Pico che era in continui rapporti con Mantova. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento