Cinema, concerti e gran premi di Formula 1: a Maranello apre il "Drive-in"

Un'area privata di Gorzano ospiterà gli spettatori a bordo delle rispettive auto o sui tavolini in ciascuna piazzola. Disponibili 200 posti

Il sedile dell’auto come poltrona per godersi un buon film, un bel concerto o farsi coinvolgere da un Gran premio di Formula Uno in piena sicurezza, immersi in un’atmosfera d’altri tempi. A Maranello il 30 giugno apre il Drive-in, grazie alla collaborazione tra Ater Fondazione, che ha curato il programma degli spettacoli, e un imprenditore privato che ha messo a disposizione gratuitamente un’area a Gorzano, ribattezzata per l’occasione ‘Arena Gremiole’.

“Come amministrazione comunale ha accolto favorevolmente la collaborazione tra Ater Fondazione e il privato che ha offerto l’area per queste iniziative – spiega l’assessore alla cultura e vicesindaco Mariaelena Mililli – perché ci dà la possibilità di recuperare la programmazione cinematografica già prevista nel nostro Auditorium, saltata a causa dell’emergenza e altrimenti da rimandare ulteriormente, e di aggiungere alcuni concerti della rassegna ‘Mundus’, alla quale il Comune aderisce per la prima volta. Questa collaborazione ci permette inoltre di proporre all’aperto anche la visione gratuita dei Gran premi, gestita direttamente dal Comune, in un’area con capienza massima di 200 persone, dunque maggiore rispetto a quella consentita nello stesso Auditorium in base alle nuove misure anti-covid. Era un’occasione in più per animare l’estate maranellese con altri eventi di qualità e in piena sicurezza: l’abbiamo colta volentieri”.  

Martedì 30 giugno si parte dunque con il film ‘Mio fratello rincorre i dinosauri’, la prima di 33 serate estive dedicate a pellicole in prima visione, uscite in sala nei mesi precedenti al covid o saltate proprio a causa dell’emergenza. Il grande schermo all’aperto - su un perimetro accessibile da via Gremiole che ospiterà le piazzole per le vetture –si accenderà ogni martedì, mercoledì e giovedì sera. Per undici settimane consecutive e fino al 10 settembre, con titoli che spazieranno in ogni genere cinematografico: da ‘Tolo Tolo’ di Checco Zalone, in programma il 1° e il 2 luglio, a ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone, da ‘Le Mans ‘66’ di James Mangold a ‘Gli anni più belli’ di Gabriele Muccino, passando per ‘Un giorno di pioggia a New York’ di Woody Allen e ‘La Dea Fortuna’ di Ferzan Ozpetek.

Quattro serate, sempre in modalità drive-in, saranno invece dedicate ad altrettanti concerti della rassegna ‘Mundus’: il 12 luglio salirà sul palco il rapper Frankie Hi-NRG, il 18 si terrà lo spettacolo musicale ‘Woodstock Revolution’, mentre il 7 agosto toccherà al ‘Concerto per Thelma & Louise’ e il 29 dello stesso mese al ‘Karima Quartet’.

Per il cinema e i concerti i biglietti potranno essere prenotati e subito acquistati on-line attraverso la vetrina digitale Shop Maranello (www.shop.maranello.it) o il circuito Vivaticket (www.vivaticket.it), prenotati per telefono (0536-943010) o via e-mail (auditoriumferrari@ater.emr.it) per poi essere pagati sul posto solo con carta, oppure comprati direttamente alla cassa, anche in contanti. Per i film l’ingresso costerà 5 euro a persona, ma sono previsti sconti: ad esempio, un adulto potrà accompagnare fino a quattro minori di 14 anni pagando la piazzola 10 euro e gli under 14 entreranno gratis nel caso siano accompagnati da due o più adulti. Quest’ultima agevolazione varrà anche per i concerti, il cui biglietto costerà invece 10 euro a persona.

Ogni posteggio sarà inoltre affiancato da tavolo e sedie, così da poter consumare durante lo spettacolo cibi e bevande serviti dai punti ristoro presenti nell’arena. Sono ammessi gli animali domestici, con obbligo di guinzaglio e, se necessario, di museruola per i cani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

Torna su
ModenaToday è in caricamento