Capodanno fuori porta? Gli eventi nelle “mille” piazze dell’Emilia Romagna

Concerti e proposte musicali per tutti i gusti, martedì 31 dicembre, tra la Riviera Adriatica e le città d’arte emiliano romagnole - Tanti i big canori, da Coez a Mahmood, da Nina Zilli a Ron, da The Kolors ai Planet Funk, passando per la Europe Philharmonic Orchestra diretta da Ezio Bosso

A Modena sarà l’Orchestra Popolare “La Notte della Taranta” la protagonista di Baci e abbracci a mezzanotte 2020, la festa di Capodanno che si svolgerà in piazza Roma. Al netto delle feste nei locali, la nostra provincia non offre eventi pubblici di primissimo piano, per cui molti modenesi si guardano attorno per cercare attrattive "fuori porta". Dando uno sguardo più ampio alla nostra regione, le occasioni interessanti non mancano, con spettacoli pirotecnici di primo piano e concerti di artisti di fama nazionale e internazionale.

Città d’arte in festa per salutare il nuovo anno

Il 31 dicembre a Bologna, in piazza Maggiore, si balla con il dj set proposto da Kong: il brand che si avvale di Dj locali e ospiti di caratura nazionale e internazionale. Intorno alle 22 tre Dj - Cristiano Rinaldi (in arte Memoryman aka Uovo), Dino Angioletti e Andrea Bassi - si avvicenderanno alla consolle con una scaletta che spazia tra la musica disco con influenze funky, jazz e afro, per fare divertire e ballare tutto il pubblico della piazza, mentre la facciata di Palazzo d'Accursio si accenderà con le immagini ispirate alla selezione musicale. A mezzanotte tradizionale rogo del Vecchione, una struttura formata quest’anno da 160 cassetti (assemblati come mattoni) con all’interno oggetti realizzati con materiali di recupero che simboleggiano diverse paure. Numerosi gli eventi proposti dall’iniziativa “Bologna balla per le feste”: 50 sono gli appuntamenti dell’iniziativa “Dancin’Bo” che vede coinvolti (dal 27 dicembre al 5 gennaio) 500 ballerini in 15 diversi luoghi della città mentre Il nuovo progetto di video mapping “Lightin’Bo” (27 dicembre - 1 gennaio) illuminerà le facciate di alcuni dei più bei palazzi storici della città con le più belle scene di danza tratte da film cult del ‘900.

Ferrara la festa per salutare il nuovo anno coinvolgerà tutte le piazze del centro storico Unesco con un doppio spettacolo delle Fontane Danzanti, aspettando, allo scoccare della mezzanotte, l’emozionante spettacolo pirotecnico dell’Incendio del Castello Estense che, dal 2000, incanta ed emoziona migliaia di persone. Lo spettacolo del ventennale ricorderà un altro grande anniversario, i cinquant’anni dal primo sbarco nel 1969 dell’uomo sulla Luna, con una colonna sonora dedicata alle suggestioni generate dal nostro satellite. Alle 21 inizierà lo show di Piazza Castello con il benvenuto da parte degli animatori di Scuola Zoo prima dell’inizio del concerto di due band. Prima salirà sul palco la “Banda Giuliano” (la più importante cover band dei Negramaro) e, a seguire, la band “Riflesso” che trascinerà il pubblico fino alla mezzanotte quando ci sarà lo spettacolo pirotecnico dell’Incendio del Castello, caratterizzato da cascate di colori e vortici di luci. A seguire di nuovo spazio a Scuola Zoo e dj set fino alle tre del mattino.

Sarà Nina Zilli l’attesa protagonista del grande concerto di Capodanno a Reggio Emilia. A partire dalle 23 del 31 dicembre, in piazza Martiri del 7 luglio, l’artista tornerà live per festeggiare in musica l’arrivo del 2020 insieme alla popolazione reggiana. Una serata per cantare e ballare i pezzi più emotivi e famosi della cantante piacentina, artista che da sempre sa infiammare il pubblico con un sound molto personale.

Anche la città Ducale di Parma celebra il passaggio al nuovo anno con il tradizionale concerto gratuito il 31 dicembre in Piazza Garibaldi. Sarà una serata di musica e parole, interazioni e contaminazioni, che dalle ore 22.30 vedrà alternarsi sul palco Morgan e Andy, fondatori dei Bluvertigol’Orchestra di Piazza Vittorio (ensemble multietnico che promuove la ricerca e l’integrazione di repertori musicali diversi e spesso sconosciuti al grande pubblico) e l’intramontabile Ron, cantautore protagonista della scena musicale italiana fin dagli anni ‘70.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagiati. Casi anche a Sassuolo e Maranello

Torna su
ModenaToday è in caricamento