rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cultura

"Ereditare" al FesivalFilosofia 2015, tra crediti e debiti del passato

E' stato presentato oggi a Roma il programma della 15° Edizione del Festival della Filosofia, che si terrà a Modena, Sassuolo e Carpi dal 18 al 20 Settembre. Un tema complicato per un grande parterre di ospiti

Il Festival della Filosofia torna nella sua 15esima edizione per riflettere sul tema dell' "ereditare", nel weekend dal 18 al 20 Settembre che vedrà oltre 200 eventi, 50 lezioni frontali, i menù filosofici e ampio spazio alle mostre e ai laboratori per ragazzi. Ci sono grandi ambizioni circa questo festival che si trova a ridosso di quello appena passato sulla Gloria, che ha visto 206mila partecipanti e unr ritorno di 3milioni di euro sugli 800mila investiti.

PERCHE' ILTEMA "EREDITARE". Al posto di una parola, l'argomento di quest'anno è espresso grazie ad un verbo, proprio per sottolineare l'importanza del trascorrere del tempo, una visione del passato non conservatrice, bensì punto di partenza di una riflessione per comprendere il presente e il futuro. "Ciascuno di noi viene al mondo – ha spiegato oggi a Roma, Remo Bodei, presidente del Comitato scientifico del consorzio del festival - in una società già fatta da centinaia e centinaia di generazioni, per cui dovendosi orientare è costretto ad impadronirsi degli strumenti della civiltà, ripercorrendo il passato. Riceve dalla famiglia e dalle istituzioni, valori, idee, passioni ed orientamenti, che inizialmente non sono sottoposti a critica, ma crescendo scoprirà che sono oggetto di critica e discussione."

UN PROGRAMMA DI 50 LEZIONI E CLASSICI. L'argomento dell'Ereditare sarà trattato lungo sei grandi argomenti, più una settima linea che è quella della Lezione dei Classici. Il concetto dell'Ereditare passa da una discussione circa "il senso del tempo" all'analisi delle "generazioni", a cui si collega la scelta di "trasmettere-apprendere". Altrettanto importanti sono i "Cultural Heritage" in una plasmazione del passato quale patrimonio culturale, del "debito" del passato, ed infine l' "ereditare il pianeta" quale responsabilità collettiva di un mondo in cui siamo immersi, che non è nostro e che dobbiamo preservare. 

GRANDE VALORE ALLE MOSTRE E AI MENU' FILOSOFICI. Quest'anno il Festival si darà ampio spazio alle quasi 40 mostre ed installazioni artistiche, dal lavoro di Franco Guerzioni "Fueros" alle "Riprese" di Carlo Mattioli,  dalla mostra "Extralibris. Libri d'artista" di Luigi Ontani, a "Framed Memories" di Martina Della Valle. Come in ogni edizione non possono mancare i Menù Filosofici organizzati da Tullio Gregory: "Anche la gastronomia è un elemento strutturante della cultura, quindi c'è il tentativo di riproporre piatti della cucina povera che si vanno perdendo, in una società che si dice più ricca". I menù vanno dagli zampetti di maiale, allo stracotto di somaro, dallo scazzagatti, cioè polenta con borlotti, all'ombelico di venere, o più noto come tortellino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ereditare" al FesivalFilosofia 2015, tra crediti e debiti del passato

ModenaToday è in caricamento