Sabato, 31 Luglio 2021
Cultura

Folclore Modenese | "Fer la vecia", quando si controllavano i fidanzati

Se oggi le relazioni sono condivise sui social e diventano in pochi scatti di dominio pubblico, fino sessant'anni fa vi era ancora la tradizione di controllare a distanza i giovani fidanzati, e questi ultimi cercavano in ogni modo di mantenere la relazione privata

In ogni epoca i più giovani hanno sempre cercato di venir meno alle regole dei più anziani, e quando credevano che quelle regole fossero sbagliate o noiose, la ribellione generazionale si esprimeva nel separare la propria vita giovanile con quella dei più vecchi. E' proprio da questa idea che nacque il termine "Fer la vecia" cioè tradotto letteralmente significherebbe "fare la vecchia", ma nel modenese voleva dire tutt'altro. Infatti, questa frase veniva usata tra i giovani per dire "fare finta di niente" quando i due finanzatini erano seguiti dai rispettivi parenti o da amici di parenti o da conoscenti dei parenti.

Forse non tutti lo sanno, ma se oggi quando si esce con il fidanzato o la fidanzata si cerca si fermare il momento in selfie che finiscono in tutti i social così che la relazione sia di pubblico dominio, fino a mezzo secolo fa nel modenese i giovani facevano esattamente il contrario, ovvero si cercava di mantenere più "privacy" possibile nella propria relazione. Tuttavia, questa ricerca del momento privato veniva meno quando parenti o amici dei parenti li seguivano per vedere cosa facevano.

Si trattava di un costume molto diffuso all'epoca, basti pensare che se oggi la ragazzina di 16 anni va in discoteca scortata dai genitori o da amici maggiorenni, all'epoca quando le ragazze andavano a ballare erano accompagnate da madri, o più spesso nonne. Le anziane dovevano vigilare su quello che i ragazzi facevano, e dobbiamo ammetterlo all'epoca le ragazze erano forse più ingenue, ma tutto quel rapporto tra giovani era per certi versi più ingenuo. In tutto ciò non sappiamo esattamente da dove derivi la frase "fer la vecia", eppure forse è abbinato a questa tradizione delle nonne di accompagnare le giovani nipoti a ballare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folclore Modenese | "Fer la vecia", quando si controllavano i fidanzati

ModenaToday è in caricamento