rotate-mobile
Cultura

Folklore Modenese | Quando le persone si conoscevano senza telefoni e social network

Come si poteva conoscere il ragazzo o la ragazza della propria vita quando si viveva almeno mezzo secolo fa nelle campagne modenesi? Un viaggio tra folklore e tradizione

Se oggi siamo abituati ad usare lo smarphone per scovare su Instagram, o ancor più su Tinder, il partner più ideale, le cose erano ben diverse quando nel modenese non c'erano nè smartphone, nè social network e neppure internet. Torniamo indietro di mezzo secolo e scopriamo che la campagna modenese era ricca di tradizioni che si legavano a tre eventi, ovvero le feste religiose, le feste agricole e le feste, che potremmo definire, d'incontro. 

Era tutto pubblico e ciò rendeva difficile la vita ai giovani che cercavano di avere un po' di privacy, ed in effetti neppure vi era il concetto di privacy per il semplice fatto che la vita privata tra due giovani non sposati era questione delle famiglie di riferimento, che non sempre andavano d'accordo. Non è un caso che il concetto stesso della camporella, cioè fare l'amore nei campi, derivi da quei tempi, perché spesso questi si trovavano proprio nei campi, ovvero lontani dalla vita pubblica. 

Ma come si poteva incontrare il giovane o la giovane perfetta per il proprio futuro? Le feste religiose e quelle agricole erano un momento importante per la comunità perché i ragazzini andavano a messa o al mercato solo per vedere le ragazze disponibili, e dato che ci si sposava presto e passare da un paese all'altro era questione di mezz'ore o anche ore, vi era il concetto diffuso di dire "il primo che se la prende..."

Tuttavia, le feste più importanti erano quelle che potremmo definire "per incontri", nelle quali si dava tanto spazio alla musica e al ballo. A volte erano pubbliche in piazza e altre volte erano organizzate dai rioni in case private. In entrambi i casi era un'ottima occasione per conoscere persone nuove, specialmente per chi lavorava nei campi tutto il giorno e aveva un numero di contatti limitato a poche persone, per lo più della propria famiglia. Tuttavia, anche in queste occasioni l'incontro tra Lui e Lei avveniva pubblicamente, con i genitori che assistevano alla scena e non di rado si intromettevano. Per questo motivo molti di questi incontri erano limitati a poche parole o al massimo ad un ballo, per poi continuare la propria relazione di nascosto, chissà forse anche nei campi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folklore Modenese | Quando le persone si conoscevano senza telefoni e social network

ModenaToday è in caricamento