rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cultura

Formazione digitale e aggregazione: ecco la rete dei Net Garage

Al via il nuovo di attività del network che unisce ai corsi, dall’alfabetizzazione informatica ai laboratori di progettazione, la fruizione libera da parte di ragazzi e ragazze

Uno spazio dedicato alla formazione digitale, come strumento per la crescita di competenze necessarie per lo studio e per la ricerca di un lavoro, e ai linguaggi di comunicazione, con i laboratori di video editing, programmazione e coding, arte e fumetto, scrittura creativa e web radio, che diventa anche spazio di aggregazione sociale grazie alla fruizione libera da parte di ragazzi e ragazze. È la rete dei Net Garage del Comune di Modena che presenta il nuovo anno di attività, offerta principalmente ai più giovani, nel MyNet Garage di via degli Adelardi e nel Net Garage 2.0 di San Faustino al Windsor Park, gestiti dall’associazione Civibox.

Il programma di corsi di base e avanzati per ragazzi e ragazze dai 13 ai 35 anni, pensati per target diversi e con differenti competenze di partenza, le attività di collaborazione con le scuole che possono sviluppare progetti e percorsi di Pcto con i Net Garage sono stati presentati mercoledì 14 febbraio, al MyNet Garage di via degli Adelardi dall’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Modena Andrea Bortolamasi e da Stefano Marani dell’associazione Civibox. Presenti anche i docenti Giulia Boiani, Università di Trento che insegna l’utilizzo per il machine learning di Python, e Christian Del Grosso, illustratore, character designer e grafico che insegna nei corsi di fotografia e di educazione visiva.

“La funzione dei Net Garage – spiega l’assessore Bortolamasi – è cambiata nel tempo, ampliandosi, per adeguarsi alle nuove esigenze non solo di formazione ma anche di socialità dei ragazzi. Oggi sono spazi pubblici aperti alla città che offrono a ragazzi e ragazze l’opportunità di acquisire competenze importanti per il loro futuro ma anche la possibilità di svolgere attività non mediate di cui sono produttori e gestori. Di essere, insomma, protagonisti. Questi spazi, con le loro proposte, diventano presidi di socialità e di relazione e sono, dunque, un tassello delle diverse politiche per contrastare il disagio giovanile”.

Il MyNet Garage, che ospita 17 postazioni pc per il pubblico, si propone anche come spazio digitale per la comunità, grazie alla sinergia con l’Informagiovani e altri settori del Comune, con operatori che spiegano a chiunque ne abbia bisogno fornendo le competenze di base per la cittadinanza attiva, l’inclusione sociale e l’occupazione e rimanendo un riferimento per la stesura del curriculum vitae, l’utilizzo di programmi per la ricerca di un lavoro, l’ottenimento dello Spid, l’iscrizione a scuola e alle mense scolastiche.

net garage 2

Le attività per i ragazzi si sviluppano nella e-inclusion e alfabetizzazione digitale, con corsi sull’uso di internet, dello smartphone e del tablet, di cloud computing, grafica e applicativi per l’ufficio, e nell’ambito della creatività digitale e della partecipazione attraverso strumenti come la robotica educativa e la programmazione. L’obiettivo è creare spazi che fungano da veri e propri laboratori culturali che uniscono insegnamento, ricerca, sperimentazione e lavoro collaborativo.

Tra i progetti particolari ci sono la web radio del Net Garage del Windsor Park, in collaborazione con la Rete degli studenti medi di Modena, e la realizzazione di una serra domotica, un progetto che coinvolge le scuole superiori nella costruzione di una serra automatizzata utilizzando Arduino come microcontrollore per le funzioni di irrigazione e le altre necessarie alla cura delle piante. E, sempre al Windsor Park, è in programma anche il laboratorio creativo di rigenerazione urbana per coinvolgere studenti e comunità locale nell’abbellimento degli spazi dei Net Garage.

Il calendario dei corsi, che si apre proprio oggi, mercoledì 14 febbraio, con il laboratorio di videomaking da smartphone al Net Garage 2.0, propone, sempre al Net Garage 2.0, un corso Canva, per imparare a usare lo strumento di progettazione grafica on line; un corso di fotografia e trasformazione creativa e uno di montaggio video; un corso per imparare a utilizzare in modo competente e consapevole smartphone e tablet e uno analogo per Google space; un corso di informatica di base

Al MyNet Garage di via degli Adelardi il calendario propone, da marzo, corsi sul linguaggio di programmazione Python, su Arduino, sulla creazione di realtà virtuali con Oculus Quest. In programma anche corsi di editing video (Premiére), di fotografia ed educazione visiva e di Photoshop, oltre a un workshop sulla tecnologia Near Field Communication, sistema di comunicazione wireless a corto raggio che consente lo scambio di dati tra due dispositivi compatibili (informazioni dettagliate su tutti i corsi dei Net Garage su civibox.it).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formazione digitale e aggregazione: ecco la rete dei Net Garage

ModenaToday è in caricamento