Formigine, quattro giorni di incontri con la città gemella di Saumur

Sarà Formigine ad ospitare, giovedì 27 a domenica 30 giugno, il prossimo incontro con la francese città gemella di Saumur. 4 giorni di appuntamenti per discutere e sviluppare temi internazionali

Il Comune di Formigine, per la prima volta, ospiterà da giovedì 27 a domenica 30 giugno, l’incontro che si tiene ogni anno fra le città gemellate con Saumur, “gemella francese” di Formigine.

Il meeting  ha lo scopo di discutere e sviluppare le attività internazionali in essere, oltre che di avviare nuovi progetti di scambio in particolare per i giovani, ma anche per tutti quei cittadini che vogliono approcciare queste realtà europee, con le motivazioni più varie, dal lavoro alla semplice curiosità turistica.

Oltre alla città francese parteciperanno all’incontro delegazioni provenienti dalle città di Verden (Germania), Havelberg (Germania) e Warwick (Inghilterra). Tra gli argomenti affrontati dai componenti delle diverse delegazioni ci sarà lo scambio giovanile EUROCAMP, che quest’anno si terrà a Verden dal 17 al 30 luglio e al quale parteciperanno quattro giovani formiginesi tra i 16 e i 17 anni, che avranno così l’opportunità di approfondire i temi della democrazia, dei diritti fondamentali e dei valori fondanti dell’Europa insieme ad altri coetanei europei, in particolare tramite gli strumenti del teatro e del film, con l’obiettivo di produrre un breve cortometraggio.

Le giornate formiginesi delle delegazioni straniere saranno scandite da un calendario fitto di appuntamenti, in vista di progetti futuri, ma anche alla scoperta del territorio, dal tavolo di lavoro sulla proposta di gemellaggio tra Formigine e la città tedesca di Verden, all’incontro sui temi della migrazione e dell’accoglienza con don Mattia Ferrari, giovane sacerdote reduce dall’esperienza sulla nave Mar Jonio a Lampedusa, dalla visita al Castello, il monumento più famoso di Formigine, a quella a Ca’ Bella, luogo di innovazione e formazione e al tour in bicicletta in alcuni dei tanti parchi che arricchiscono Formigine, senza dimenticare, spostandosi di qualche chilometro, la visita alla città di Modena, alle sue bellezze e ai suoi musei.

 Una bella occasione – commenta Giulia Bosi, assessore a Europa e relazioni internazionali – di incontro tra città che condividono la stessa visione europea, parlando dell’Agenda ONU 2030 e dei progetti per metterla in atto

Questo incontro costituirà anche l’occasione per confrontarsi su alcuni degli obiettivi fissati dalle Nazioni Unite tramite l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, con l’opportunità di condividere esperienze, progetti e buone prassi in vari ambiti, cruciali per il futuro di tutti noi, tra cui l’inclusione sociale, l’integrazione, la tutela dell’ambiente, le comunità sostenibili.

Potrebbe interessarti

  • Le migliori trattorie del centro storico di Modena

  • Calo di energia durante il giorno ? Dagli USA arriva il Metodo Power Nap

  • Dove fare barbeque e pic-nic nei parchi della provincia di Modena

  • Carta da parati: come usarla per l'arredamento e dove trovarla a Modena

I più letti della settimana

  • Parte il viaggio del convoglio eccezionale di Tironi, le modifiche alla viabilità

  • Deceduta in ospedale la donna investita da un'auto ieri a Carpi

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Auto finisce fuori strada e prende fuoco, morto il conducente

  • Grave incidente al camping delle Polle, turista perde un dito

  • Martinelli Srl di Sassuolo in profonda crisi, fermo produttivo e niente stipendi

Torna su
ModenaToday è in caricamento