"Fuoriclasse", il progetto contro l'abbandono giovanile degli studi prosegue online. Ospite d'onore Cecilia Camellini

Sarà la campionessa paralimpica Cecilia Camellini a parlare agli studenti di "Fuoriclasse", il progetto che vuole offrire una soluzione al fenomeno del drop out dalle aule. Appuntamenti a partire da martedì 7 aprile

Riparte online Fuoriclasse, il progetto modenese contro l’abbandono giovanile degli studi che l’associazione Fuori Campo 11 sta realizzando nella scuola secondaria di primo grado "Parco Ducale" superando anche gli ostacoli imposti dal Coronavirus: una ripresa che non solo dà continuità al percorso già avviato nella prima parte dell’anno scolastico, ma che propone inoltre una metodologia ulteriormente innovativa ai ragazzi dell’istituto di Sassuolo.

Fuoriclasse ha l’obiettivo di offrire una soluzione al fenomeno del drop out dalle aule, costruendo un percorso multidisciplinare sullo sviluppo dei ragazzi per favorirne le potenzialità attraverso la metafora dello sport. A essere interessato, in quest’edizione di debutto che gode del co-finanziamento della Regione Emilia Romagna attraverso il Bando Adolescenti (LR 14/08), è l’istituto “Parco Ducale” di Sassuolo che dopo gli appuntamenti dei mesi scorsi avrebbe dovuto ospitare in queste settimane di primavera la seconda parte del progetto. Così alla luce della chiusura delle scuole per via delle prescrizioni sul Covid-19, i responsabili di Fuori Campo 11, assieme al dirigente scolastico Maria Luisa D’Onofrio, hanno ridisegnato gli incontri conclusivi.

A partire da martedì 7 aprile, infatti, gli alunni delle classi seconde del "Parco Ducale", attori appunto di Fuoriclasse, avranno l’occasione di rincontrare sulla piattaforma digitale messa a disposizione dalla scuola stessa la referente-coordinatrice del progetto, la psicologa Valentina Marchesi. Unitamente ai responsabili di Fuori Campo 11 verrà presentata la protagonista di questa fase dell’intervento, la campionessa paralimpica Cecilia Camellini, mediante video e cenni sulla sua biografia sportiva e non. La settimana successiva, e dopo avere dato ai ragazzi la possibilità di documentarsi ulteriormente, ogni singola classe avrà poi la possibilità di incontrare, sempre “virtualmente” utilizzando la piattaforma online, Camellini stessa: la stella (tutta modenese) del nuoto paralimpico sarà a disposizione per domande sui successi, sulle esperienze, sulle difficoltà e sulla sua vita.

Le attività di Fuoriclasse saranno ampiamente documentate con contenuti multimediali sul sito web del processo www.fuoricampo11.it e sulle pagine social dell’associazione, www.facebook.com/realfuoricampo11 e www.instagram.com/fuoricampo11.

“Fuoriclasse” è ideato e promosso dall’associazione di promozione sociale Fuori Campo 11, già impegnata in iniziative di carattere sportivo quali il Festival SportivaMente e la kermesse itinerante “Fuori Campo: una risposta innovativa al fenomeno del drop out sportivo” oltre alle Yellow Run, un progetto di corse-camminate inclusive articolato in un tour nazionale che partirà alla fine dell’estate toccando le città di Sassuolo, Salsomaggiore Terme, Matera e Potenza. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

Torna su
ModenaToday è in caricamento