Giornate FAI di Primavera: rimandato a maggio il tradizionale appuntamento con la cultura

Posticipata al weekend del 9 e 10 maggio la festa di piazza italiana dedicata ai Beni Culturali. Avrebbe dovuto tenersi a fine marzo

La più grande festa di piazza dedicata ai Beni Culturali posticipa il consueto appuntamento primaverile al mese di maggio, una decisione resa necessaria dall’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19.

Anche a Modena, come in tutta Italia, gli appuntamenti delle Giornate di Primavera avrebbero dovuto tenersi il 21 e 22 marzo 2020, ma il FAi fa sapere che sono state rimandate al weekend del 9 e 10 maggio 2020. 

Il Fondo Ambiente Italiano motiva tale decisione dicendo che "questo festoso ritrovarsi sia il modo migliore per reagire alle difficoltà di queste settimane e rimettere in moto l’Italia dell’arte e della cultura. Per questo vi invitiamo ancora più numerosi nelle piazze, per sostenere l’Italia più bella e dare nuova forza, insieme, al nostro patrimonio culturale grazie all’amore per l’arte, per la natura e all’inesauribile voglia di scoprire le meraviglie del nostro Paese". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento