Cultura

Giulia Tosoni, cantante carpigiana tra i finalisti della Coppa Italia Performer

È arrivata seconda alle selezioni regionali interpretando At Last di Etta James. Il titolo sarà assegnato a Roma a luglio durante una serata evento a Cinecittà World

Tra i finalisti nazionali della Coppa Italia Performer Arti Scenico Sportive che si terrà a Roma dal 4 al 8 luglio ci sarà anche Giulia Tosoni. La cantante carpigiana dopo aver superato la prima selezione provinciale è arrivata seconda alla finale interregionale che domenica 15 aprile ha visto salire sul palco di Fico – a Bologna –  cantanti, ballerini, attori e performers di Emilia-Romagna e Marche promossi nelle prove provinciali della propria regione.

A convincere la giuria, presieduta da Garrison Rochelle, storico volto del talent “Amici” è stata la performance con cui Giulia Tosoni ha riportato in scena la musica e le parole della cantante statunitense Etta James, presentando il suo brano principe (At Last) che tanta fortuna aveva portato anche in occasione della prima fase provinciale. E allora non c’è due senza tre? “Per il brano, con la mia insegnante Elisabetta Sacchetti stiamo ancora valutando cosa presentare. Sull’esito della finalissima ci conto e non vedo l’ora di salire sul palco del Cinecittà World che sinceramente non mi spaventa, ma anzi mi da una marcia in più”.

Classe 1986, nata a Carpi sotto il segno del Capricorno da babbo modenese e mamma spagnola, Giulia Tosoni rappresenta a tutti gli effetti l’altra faccia del successo nel mondo dello spettacolo, quello che non passa attraverso i talent ma che è frutto di anni di fatiche, sacrifici e di tanta costanza e fiducia in se stessi: “Oggi posso finalmente dire che cantare è il mio lavoro, non più semplicemente una passione o un hobby e tutte le mattine, appena apro gli occhi, ringrazio per quello che ho e che faccio e soprattutto di non essermi mai arresa” ammette Giulia, che per anni divideva le sue giornate tra il lavoro in ufficio e la musica sui palchi prima della provincia e poi della regione.

Una crescita continua, una voglia irrefrenabile di cantare, portare a termine il suo sogno. Da qui la scelta di lasciare il lavoro a tempo indeterminato per dedicarsi esclusivamente alla musica e allo spettacolo. È cantante principale di diversi gruppi: prima i “Super90 dj band”, poi lo storico gruppo funky anni ’70 “Le cotiche”, infine le attuali band con le quali si esibisce in tutta Italia, ovvero “Paint Black”, “Love machine”, “La president band”. E a breve il lancio del suo primo disco prodotto da Alberto Benati dei “Ridillo” ed edito da Engine Record, che conterrà anche i due inediti - appena pubblicati – in tema black music rivisitata con suoni anni ’80: “Quando sono sul palco avverto una totale pace e felicità e una grande voglia di trasmettere alle persone tutta la mia euforia e il mio entusiasmo – ammette Giulia – Ed infatti i miei pezzi sono un inno alla positività, un invito a continuare a combattere per ottenere ciò che si desidera”.

Giulia partirà per la finalissima di Roma con la solita grinta e fiducia: “L’importanza della finalissima di Coppa Italia PASS è dovuta anche alla presenza massiccia di autori, produttori e registi che potranno comunque visionarci ed incontrarci per eventuali collaborazioni – conclude Giulia – Naturalmente ci spero, anche di alzare la coppa…”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giulia Tosoni, cantante carpigiana tra i finalisti della Coppa Italia Performer

ModenaToday è in caricamento