rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cultura

"Grandezze e Meraviglie", tanti eventi per festeggiare i 25 anni del festival

E' stata presentata questa mattina l'edizione 2022 del festival che prende il via il 16 settembre

Prende il via il 16 settembre e raggiunge un traguardo importante il Festival musicale estense “Grandezze & Meraviglie” che compie venticinque anni e festeggia il quarto di secolo di vita con un’edizione 2022 ancora più ricca di concerti, incontri e novità. Il cartellone 2022 inizia con il concerto “Musica proibita. L’Inquisizione in un monastero femminile del Seicento” nella chiesa di Sant’Agostino, e si conclude a metà novembre, propone 21 concerti (14 a Modena, due a Sassuolo, tre a Vignola, uno a Formigine e uno, in anteprima a fine agosto a Semelano) e otto incontri-conferenze sui Linguaggi delle arti che quest’anno saranno dedicati al tema “Autenticità”.

La 25ª edizione di “Grandezze & Meraviglie” è stata presentata questa mattina a Palazzo comunale con una conferenza stampa alla quale sono intervenuti l’assessore alla Cultura del Comune di Modena Andrea Bortolamasi, il direttore artistico del Festival Enrico Bellei, Donatella Pieri della Fondazione di Modena, Graziella Nardini della Fondazione di Vignola, Berenice Cavarra in rappresentanza dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

Nei suoi primi 25 anni, il Festival ha presentato 446 concerti, 119 tra conferenze e incontri interdisciplinari e decine di lezioni-concerto nelle scuole elementari e superiori e nelle università con l’intento di promuovere il repertorio musicale antico e barocco e, in particolare, le raccolte estensi che sono anche il primo “giacimento musicale” al quale attingono i concerti in programma. Nel cartellone sono presenti anche concerti che seguono le diramazioni italiane ed europee di musicisti nati nei territori estensi, l’intreccio dell’Europa musicale che ignora le frontiere e le nuove composizioni, anche in prima assoluta, con trascrizioni di opere originali e vere e proprie opere nuove composte secondo lo stile dell’epoca, dando spazio sia a musicisti già affermati sia ai giovani che si affacciano al professionismo.

Tra le novità, i tre “Concerti 0-12: Musica familiare”: realizzati in collaborazione con l’istituto comprensivo Cittadella, si propongono di offrire un’esperienza musicale accessibile e guidata per avvicinare i più piccoli a un genere musicale che non conoscono. I concerti si svolgono, come è tradizione del Festival, in luoghi che per le loro caratteristiche o per l’acustica valorizzano il repertorio proposto: a Modena saranno la chiesa di Sant’Agostino, il cortile del Leccio, la chiesa e il teatro San Carlo, il teatro Tempio, il Museo civico; a Sassuolo, la chiesa di San Giorgio; a Formigine l’auditorium Spira Mirabilis; a Vignola la Rocca.

“Grandezze & Meraviglie” ha il sostegno della Regione Emilia Romagna, del Fondo unico per lo spettacolo del ministero della Cultura, dei Comuni di Modena e di Sassuolo, della Fondazione di Modena, della Fondazione di Vignola, dell’Università di Modena e Reggio Emilia, del Museo civico di Modena, di Bper Banca. Il Festival, inoltre, gode del patrocinio dei Comuni di Formigine e di Vignola, collabora con Fondazione Collegio San Carlo, Modena Città del Belcanto, l’istituto musicale Vecchi-Tonelli, il liceo Sigonio, l’Accademia nazionale scienze, lettere e arti. I concerti sono a pagamento e i biglietti si possono acquistare on line, presso la sede dell’associazione in via Ganaceto 40B, o direttamente sul luogo dei concerti 45 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Grandezze e Meraviglie", tanti eventi per festeggiare i 25 anni del festival

ModenaToday è in caricamento