rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cultura

Quartieri e trasformazioni, una Guida per raccontare il Villaggio Artigiano di Modena Ovest

La Guida nasce infatti come numero speciale di Fionda - Rivista collettiva del Villaggio Artigiano nell’anno del Settantesimo anniversario del Villaggio Artigiano. La presentazione sabato 24 febbraio

Collettivo Amigdala, ente culturale impegnato sul fronte della relazione con il territorio e le comunità da oltre quindici anni, e a redazione di abitanti di Modena che compongono la Redazione di Fionda - Rivista collettiva del Villaggio Artigiano hanno dato vita a un entusiasmante progetto editoriale: La Guida del Villaggio Artigiano di Modena Ovest.

Dopo i cinque numeri monografici della rivista, la Guida nasce come numero speciale di Fionda nell’anno del Settantesimo anniversario del Villaggio Artigiano di Modena Ovest; il progetto ha ricevuto il contributo del Comune di Modena e nelle sue 180 pagine porta con sé circa un anno di lavoro tra idee, scrittura, raccolta di immagini (d’epoca e non solo) e un importante lavoro di pensiero condiviso dalla redazione e numerosi complici del progetto.

La giornata di sabato 24 febbraio si svolge a OvestLab (via Nicolò Biondo 86) e prevede un momento di presentazione alle ore 16 durante il quale la Redazione - che in prima persona si è occupata di trovare percorsi che unissero più punti del Villaggio tra storia, memoria, presente e invenzione - illustra gli itinerari, espone mappe e documenti e suggerisce incroci e angoli apparentemente comuni che celano storie tutte da scoprire.

La pubblicazione è di fatto un progetto editoriale che si colloca nel solco delle guide turistiche (a partire dal formato alto e stretto) imitandone le forme e l’organizzazione dei contenuti, ma andando oltre una certa prevedibile schematicità per rivelarsi sorprendente e vivace. La Guida si rivolge al primo Villaggio Artigiano d’Italia, fondato nel 1956 all’epoca del Sindaco Alfeo Corassori, e prova a raccontare quell’opera rivoluzionaria alla periferia di Modena attraverso dati storici, biografie, immagini d’epoca ma anche attraverso i suoi segni distintivi, le tracce di un passato che persiste e le luci di novità portate più recentemente dal sapere artigiano attivo nel Villaggio.

La Guida è articolata in sezioni tematiche che contengono un vero e proprio percorso: itinerari da attraversare seguendo le indicazioni riportate in mappa. Altre parti, invece, si prestano a esplorazioni meno strutturate, guidate da curiosità, fantasia e ascolto dei luoghi.

“Architettura” e “Mestieri”, sezioni di apertura, ci mostrano un Villaggio a metà tra presente e passato. I contributi dentro la sezione “Mistico” ci introducono nella dimensione religiosa, spirituale, trascendentale del Villaggio. Le due sezioni “Alberi” e “Percorso Corsa” sono rispettivamente un attraversamento botanico tra il verde del Villaggio e una proposta di itinerari sportivi per scoprire il Villaggio di corsa. Nella parte della Guida dedicata ai “Fantasmi”, emergono palazzi scomparsi o dismessi, mitologie, persone o eventi che riecheggiano silenziosamente tra le officine e le memorie. La sezione “Wunderkammer” racconta il Tric e Trac, centro di recupero e riuso e, vera wunderkammer del terzo millennio, OvestLab, creatura nella quale Amigdala ha messo la propria voce e che vive grazie al contributo di tutto il Villaggio. La sezione dedicata al “Lessico”, infine, racconta il Villaggio attraverso le parole raccolte in un progetto di arte pubblica realizzato durante il Covid, che ha decretato l’esistenza di una “comunità di abitanti effettivi e affettivi” del Villaggio, la comunità a cui questa Guida è dedicata

La Guida è in vendita al costo di 10€. Online su questa pagina web

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quartieri e trasformazioni, una Guida per raccontare il Villaggio Artigiano di Modena Ovest

ModenaToday è in caricamento