rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cultura Via Carteria, 19

"I have got an empty space", sperimentazioni artistiche in Via Carteria

inkonnection tattoo studio ospita I have got an empty space, un esperimento curatoriale itinerante che prevede interventi artistici site specific presso spazi pubblici e privati, che hanno già una loro vita. Verrà richiesto ad artisti e collettivi di analizzare le molteplici funzioni e risorse che identificano lo spazio periodicamente, al fine di svilupparne un intervento temporaneo. L’Intervento artistico che scaturisce dall’artista ospite, non è in alcun modo vincolato alla dimensione spaziale e temporale del progetto. 

Ogni tre mesi a rotazione verrà ospitato un diverso progetto: la gestione dello spazio nel periodo di tempo concordato è affidato all’artista oppure al collettivo, che potrà proporre liberamente eventi, talks ed attività performative. L’inaugurazione del progetto I have got an empty space avrà luogo sabato 30 marzo alle ore 18:00 presso inkonnection tattoo studio, in via Carteria 19 a Modena.

Per l’occasione verrà presentato l’Intervento artistico N°1, di Alejandro Cerón. Nato a Murcia nel 1985, Cerón è un artista visivo, musicista, designer e ricercatore indipendente. Attualmente è impegnato nella produzione del primo EP di Mussels 'Muscle e collabora con Jacqueline Shoemaker e Onomatopee Footnotes nella pubblicazione Not Knowing the City of Knowledge, edita da Josh Plough. Come mentore della teoria, Alejandro prepara il corso Dialogical Readings / Talking Texts presso la Design Academy Eindhoven Master of 'Design Curating and Writing'. La sua ricerca cooperativa si concentra sul sociale e sul dialogo come forma e contenuto per un modus che sconvolge e specula sulla ragione, sul senso e sulla nozione di pratica trasversale. Ha studiato Product Design alla School of Art and Design di Murcia e ha conseguito un master in Industrial Design presso il Politecnico di Design di Milano. Alejandro si è laureato Duch Art Institute nel 2018.

I have got an empty space ospita l’Intervento Nº1: 

“I’ve got an empty space” di Alejandro Cerón.

Alejandro Cerón si impossessa del nome dell’esperimento curatoriale “I have got an empty space”, chiamando il suo intervento: I‘ve got an empty space. I‘ve got an empty space è un’installazione, una infrastruttura ed un programma pubblico, che opera sulle possibili interazioni tra arte ed istruzione. Attraverso una serie di collaborazioni con professionisti di vari campi si articolerà una programmazione di attività discorsive e performative, che avranno luogo nei mesi di aprile, maggio e giugno 2019, presso via Carteria 19 a Modena.

Mercoledì 3 aprile, ore 18 - 20. “Gruppo di studio. Sessione 1 / 6”.
Primo testo: L’unica relazione possibile oggi con l’università è una relazione criminale. Fred Moten and Stefano Harney, The Undercommons: Fugitive Planning and Black Studies (Minor Compositions, 2013).
Conduce Giulia Fancinelli con Alejandro Cerón.

Venerdì 5 aprile, ore 18 - 20. 
“Open performative symposium: Being empty and the positive connotations of the negative”. 
Conduce Francesco Noera, modera Alejandro Cerón. Verrà servito tè Matcha.

Mercoledì 17 aprile, ore 18 - 20. 
“Gruppo di studio I’ve got an empty space. Sessione 2 / 6”.
Secondo testo. The wild beyond: With and for the Undercommons. Jack Halberstam’s introduction to The Undercommons: Fugitive Planning and Black Studies (Minor Compositions, 2013). Conduce Giulia Fancinelli.

Domenica 28 aprile ore 11 - 12. Sessione di stretching.
Conduce Tuana Inhan.

Collaboratori 
Giulia Fancinelli (Modena, 1992) curatrice e scrittrice che si focalizza nella poetica e nella letteratura. 
Francesco Noera (Milano, 1989) è candidato come dottorando all’Università di ricerca sociale di Edinburgh, specializzato in antropologia e design.
Tuana Inhan (Istanbul, 1994) è designer sociale con una propensione al contesto educativo- pedagogico.
Alejandro Cerón (Murcia, 1985) artista visivo e designer relazionale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I have got an empty space", sperimentazioni artistiche in Via Carteria

ModenaToday è in caricamento