rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cultura Marano sul Panaro / Via I° Maggio

"Azione natura", rassegna di viaggi, vette e sport estremi 

L'avventura, i viaggi unici e originali alla scoperta di luoghi misteriosi, ma anche il fascino degli sport estremi e l'alpinisno raccontato dai protagonisti. E' questo il filo conduttore dei cinque incontri proposti dalla rassegna "Azione natura" che prende il via venerdì 19 febbraio a Marano sul Panaro al Centro culturale di via 1 maggio (ore 21, ingresso gratuito). L'iniziativa, che arriva alla 29^ edizione, è promossa dal Comune in collaborazione con Azimut club e l'Uisp di Modena.

La prima serata vede protagonista Angela Perin che racconterà, con il supporto di immagini suggestive, caratteristica di tutte le serate, la partecipazione alla Raam (Race across America), la traversata coast to coast degli Stati uniti in bicicletta, lunga oltre cinque mila chilometri con oltre 50 chilometri di dislivello.

«Ritorna una rassegna - sottolinea Giovanni Galli, assessore alla Cultura e sport del Comune di Marano sul Panaro - che in tutti questi anni ha consolidato un pubblico attento e numeroso, proveniente anche da fuori provincia e regione. Quest'anno le serate sono dedicate alla bicicletta, alle Dolomiti, alla fotografia naturalistica e per la prima volta, a un viaggio di alcuni giovani della nostra zona in Islanda. L'iniziativa sarà anche l'occasione per far conoscere il nostro territorio, i nostri sentieri, il fiume Panaro e il parco fluviale per sviluppare l'offerta turistica».

La seconda serata, venerdì 26 febbraio, sarà dedicata all'alpinismo con Roberto Ciri, alpinista e appassionato di ambienti naturali, tra montagne, deserti e vulcani, che racconterà con musica e immagini le "sue" Dolomiti, con particolare attenzione alle vie normali e le vette oltre i tre mila metri.
Il terzo incontro, venerdì 4 marzo, avrà come protagonisti un gruppo di cinque ragazzi di Vignola e dintorni che racconteranno il loro viaggio tra i ghiacci e le aurore boreali in Islanda in particolare nella zona di Landmannalaugar.
Venerdì 11 marzo Mirko Giorgi e Alessandro Dardani presentano il documentario "Vincersi", finalista al Filmfestival di Trento nel 2014, che racconta la storia di un gruppo di giovani atleti non vedenti del Cus di Bologna che condividono la passione per l'arrampicata. 
L'ultima serata, venerdì 18 marzo, avrà come protagonista  il fotografo naturalista Milko Marchetti che proporrà le sue immagini suggestive dal delta del Po, all'Alaska, dal Madagascar all'Islanda fino al Pantanal, accompagnate da racconti, aneddoti e curiosità.
Per concludere la rassegna all'insegna delle bellezze naturalistiche locali, domenica 3 aprile i cittadini potranno vivere l'emozione del rafting lungo il Panaro accompagnati dagli esperti dell'Uisp e con la collaborazione della Polisportiva di Marano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Azione natura", rassegna di viaggi, vette e sport estremi 

ModenaToday è in caricamento