menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forum Eventi, riprendono (dal vivo) gli incontri con gli autori al Monzani

A ottobre sono in programma cinque appuntamenti con Andrea Carandini, Orietta Berti, Marco Frittella insieme a Pierpio Cerfogli, Marco Bianchi, Salvatore Biazzo e le loro novità editoriali

Quella alle porte è un'edizione autunnale di Forum Eventi fortemente voluta e molto attesa, soprattutto per il significato che assume questa stagione, che arriva durante un lungo e inedito periodo di emergenza sanitaria: raccontare e ascoltare - finalmente anche dal vivo - sono  attività che ora hanno un valore speciale.

Cambiano le modalità (gli appuntamenti in presenza sono su prenotazione, previa registrazione) ma non gli ingredienti: a ottobre gli autori incontrano nuovamente il pubblico e presentano i loro libri in uscita. Con una possibilità in più: quella di seguire gli eventi da casa, in diretta streaming sul sito e sulla pagina facebook del BPER Banca Forum Monzani.

Le persone interessate a intervenire agli incontri dovranno iscriversi al sito del Forum: a registrazione completata si potrà selezionare l'evento a cui si vuole partecipare e prenotare i posti sul sito visualizzando la planimetria; confermando la prenotazione si riceverà un'email riepilogativa con tutte le informazioni per l'accesso. Il BPER Banca Forum Monzani accoglierà un numero di persone adeguato alle indicazioni normative vigenti, applicando ogni cautela richiesta dalla attuale situazione di emergenza, per garantire che tutti gli eventi si svolgano nella più totale sicurezza. Gli spettatori, cui saranno assegnati posti a sedere correttamente distanziati, avranno l'obbligo di indossare la mascherina per tutta la durata degli incontri. All'ingresso, presso il desk accrediti, verranno controllate le prenotazioni, misurata la temperatura e controllate le autocertificazioni.

Si comincia sabato 10 ottobre alle 17.30 con Andrea Carandini - professore emerito di Archeologia e Storia dell'arte greca e romana presso l'Università La Sapienza - e il suo "Antonio Pio e Marco Aurelio. Maestro e allievo all'apice dell'Impero" (Rizzoli). Qui Carandini spiega come durante i ventitré anni (138-161 d.C.) del principato di Antonino Pio, l'impero romano raggiunse il suo punto più alto di sviluppo e unità. Il nuovo imperatore ha lo stile semplice di un gentleman farmer di orientamento stoico: ama pescare, cacciare, passeggiare e conversare con gli amici; gusta i banchetti, gli istrioni e la letteratura. Eppure, senza muoversi mai da Roma, sa reggere l'immenso territorio con saggezza, energia e tolleranza. Secondo il progetto di successione di Adriano, il principato passa da Antonino al figlio adottivo prediletto, Marco Aurelio. A lui toccherà fronteggiare un mondo assediato dalle pestilenze, dai barbari e dalla nuova, incomprensibile, religione cristiana.

Domenica 18 ottobre alle ore 17.30 tocca a uno dei volti più amati e popolari della canzone e della televisione italiana: Orietta Berti presenta il suo "Tra bandiere rosse e acquasantiere"  (Rizzoli), in cui ripercorre oltre cinquanta anni di vita, di carriera e di storia d'Italia. Da bambina Orietta non amava le bambole, ma piuttosto stare all'aria aperta con i bambini del suo paese, Cavriago, e combinarne di tutti i colori mentre sua mamma, la Olga, era impegnata a gestire la pesa pubblica. Poi un giorno quella bambina, cresciuta in un mondo alla Guareschi tra i comizi del PCI e la messa la domenica, scopre di avere una voce meravigliosa, e incoraggiata dal papà inizia a cantare. Da allora non smetterà più, vendendo oltre 16 milioni di dischi, partecipando a 13 Festival di Sanremo, lasciando una traccia indelebile nel mondo musicale e in quello televisivo.

E' un appuntamento doppio quello di venerdì 23 ottobre alle 21, con il giornalista Marco Frittella e l'economista Pierpio Cerfogli. Frittella con il suo "Italia Green" (Rai Libri) accompagna il pubblico alla scoperta della realtà di una economia italiana verde in rapidissimo sviluppo ma che forse gli italiani per primi ignorano; fotografa un'Italia che è esempio virtuoso di economia circolare, che innova nel campo del riciclo della plastica e che inventa la bioplastica, che crea e sperimenta nuove tecnologie per produrre energia pulita e per rendere il nostro domani ecosostenibile. Storie e testimonianze di un Paese che punta al cambiamento, un racconto che consente di volgere lo sguardo al futuro con maggiore fiducia.
Pierpio Cerfogli, Vice Direttore Generale BPER Banca, presenta il saggio narrativo "2030, The Bank OnLife" (ed. Guida) che descrive il mondo della banca, di oggi e di domani e che  prefigura un new model sulla base di intuizioni scaturite dalle conoscenze approfondite e dal vissuto ultraventennale personale dell'autore ai vertici di uno dei più importanti Gruppi bancari italiani.

Domenica 25 ottobre alle 17.30 il divulgatore scientifico Marco Bianchi propone "La nostra salute a tavola" (HarperCollins): la dieta mediterranea rappresenta una parte fondamentale di tutti noi, sia quella legata alla nostra cultura, al piacere di stare a tavola in compagnia e di cucinare per chi amiamo, sia quella legata al benessere, al modo semplice e intuitivo che abbiamo per usare il cibo come nutrimento efficace per mantenere sano il nostro corpo. I protagonisti della tradizione alimentare mediterranea sono una vasta gamma di ortaggi e di frutti, la pasta, il pane, l'olio extravergine d'oliva, i legumi, le uova e i derivati del latte, oltre a moderate quantità di prodotti animali come il pesce e la carne. La combinazione di questi alimenti nell'ambito della cucina mediterranea, assicura un'alimentazione varia, equilibrata, sana e adatta a qualsiasi età.

Giovedì 29 ottobre alle ore 21 il giornalista Salvatore Biazzo presenta "Grazie Ameri, a te Valenti" (ed. Guida). Nel Cinquantenario di 90° Minuto l'autore, che vi collaborò, ha ricostruito i profili dei colleghi cui si deve il successo della trasmissione, con particolari inediti sulle vite dei radiocronisti più noti, spingendosi tanto indietro nel tempo, a.C. (ante Carosium), da individuare i pionieri della radio-telecronaca italiana. Dai 'volti storici' ai colleghi di oggi. La sigla stessa emozionava quanto il racconto per immagini dei giornalisti: alcuni, popolarissimi, erano essi stessi notizia. Leggende, miti e anche storie vere, perché di quei personaggi viene svelato l'impegno professionale anche oltre il calcio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento