rotate-mobile
Cultura

Prendono il via le iniziative al Bio Market all’interno del Parco XXII Aprile

Venerdì 31 maggio, dalle 16.45, yoga e capoeira al primo appuntamento organizzato dalla cooperativa Onyvà che gestirà un anno lo spazio realizzato con fondi Pnnr

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

Prende il via con lo yoga e la capoeira la sperimentazione di un anno che vede l’utilizzo dello spazio Bio Market all’interno del Parco XXII Aprile per iniziative di accompagnamento sociale e di presidio dell’area verde volte a migliorare la vivibilità del parco, attraverso il coinvolgimento della comunità del quartiere e della città nel suo complesso.

La gestione dello spazio è stata affidata alla cooperativa sociale Onyvà di Modena, con esperienze nella gestione di aree verdi e altre attività, che venerdì 31 maggio, in collaborazione con la cooperativa sociale Ceis Formazione, propone la prima di una serie di iniziative volte a coinvolgere la comunità nella frequentazione dello spazio.

Il programma prevede alle ore 16.45 una lezione di yoga educativo con le istruttrici Lisa Pacchioni e Laura Maccaferri, attività per imparare ad ascoltare con il corpo e sorridere con la mente rivolta ai bambini e a chiunque voglia tornare un po’ bambino (si consiglia abbigliamento comodo e un tappetino per lo yoga). Alle 18, con Raoul Bonini sarà invece possibile provare la capoeira, un’arte marziale che integra gioco, musica brasiliana dal vivo, acrobazie e movimento, oltre a rappresentare uno strumento per conoscersi e socializzare. L’iniziativa è rivolta ad adulti e ragazzi; non è necessario avere esperienza. Alle 19 verrà inoltre presentato il calendario estivo del Comitato Vivi II Parco XXII Aprile e dello spazio Bio Market ad associazioni, attività commerciali e a tutti i cittadini interessati. Per informazioni è possibile contattare telefonicamente gli organizzatori (tel. 3499612172). In caso di maltempo l’iniziativa verrà rinviata.

Per la gestione dello spazio nell’anno di sperimentazione è stata prevista dall’amministrazione comunale una spesa complessiva di circa 22 mila euro, con la quale sarà coperta la progettazione e realizzazione di un programma di attività (commerciali, di svago e socializzazione) su più giorni e anche in orari serali, oltre a infopoint per la promozione di servizi urbani, alla gestione delle piazzole e al coordinamento delle varie attività con il coinvolgimento di soggetti diversi interessati a vario titolo all’utilizzo dello spazio (scuole, commercianti, associazioni di volontariato e altro).

Il mercato all’aperto, si trova nei pressi del distributore dell’acqua di Hera, nell’area compresa tra le vie Cerretti e Spaccini, in una zona di collegamento tra il parco XXII Aprile e l’area di via Nonantolana destinata a essere densamente abitata con la realizzazione degli oltre 70 nuovi alloggi Acer in corso. Completato da alcune settimane, per una spesa complessiva di 294 mila euro quasi interamente coperta da fondi Pnrr (4.500 euro il finanziamento comunale), è un’infrastruttura molto versatile che presenta 15 piazzole ed è attrezzata con colonnine elettriche, camminamenti e spazi verdi delimitati in cui può essere attivato un mercatino biologico con prodotti di qualità ma anche organizzate iniziative di socializzazione e animazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prendono il via le iniziative al Bio Market all’interno del Parco XXII Aprile

ModenaToday è in caricamento