La piazza nella storia delle comunità, un ciclo di incontri alla San Carlo

Il Centro Culturale della Fondazione San Carlo di Modena (via San Carlo, 5 – 059.421240) dedica il nuovo ciclo di conferenze al tema Piazze. Politica e società nella storia delle civilizzazioni. Il programma – che gode del contributo di BPER Banca – ha inizio il 25 settembre e termina il 27 novembre; la partecipazione è libera e gratuita, su prenotazione, e gli appuntamenti si tengono di venerdì alle ore 17.30. Le principali piazze del mondo del passato e del presente sono l’oggetto di studio di questo progetto culturale e diventano luogo di osservazione privilegiata dal quale indagare alcuni modelli che storicamente hanno caratterizzato la vita associata, dal momento che esse testimoniano, in senso tanto reale quanto metaforico, i rilevanti processi sociali, politici, economici, culturali e urbanistici che attraversano trasversalmente le civiltà.

“La piazza da sempre è un luogo di ritrovo e di scambio: dalle piazze delle città rinascimentali fino alle odierne piazze virtuali del web, si tratta di una modalità di esistenza in comune che racconta la nostra storia e il nostro presente - spiega Giuliano Albarani, presidente della Fondazione San Carlo. Il percorso di approfondimento di quest’anno ci darà l’occasione di esaminare le modalità concrete che il vivere comunitario ha assunto nel tempo; ma ci darà anche l’opportunità di riflettere sulla dialettica che valori quali solidarietà, tolleranza e ospitalità possono instaurare con l’inclinazione all’isolamento e alla concorrenza che pur caratterizza molte azioni umane”.

“Nel nostro ciclo viene riservata una particolare attenzione alla natura ambivalente e contraddittoria della piazza: la piazza è stata infatti simbolo della nascita della democrazia nel mondo greco, ma anche teatro delle pratiche di controllo e repressione della popolazione messe in atto dai regimi totalitari novecenteschi – afferma Carlo Altini, direttore scientifico della Fondazione San Carlo. Questo percorso plurale consente di riflettere sulla progressiva perdita di centralità della piazza come luogo fisico di discussione e di confronto democratico, un fenomeno che documenta le vaste trasformazioni che contraddistinguono da decenni lo spazio pubblico, ormai sempre più dipendente dagli ambienti virtuali e dai peculiari modi della comunicazione digitale”.

Le conferenze del ciclo affronteranno le più rappresentative piazze dei tempi passati e presenti, fino alle piazze virtuali dei colossi del web. La prima ha come titolo Piazze virtuali. Per un’etica dei nuovi media digitali e si tiene venerdì 25 settembre a cura di Benedetta Giovanola, professoressa di Filosofia morale all’Università di Macerata. La conferenza è dedicata a illustrare le principali implicazioni etiche legate all’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione, con attenzione ai media che operano nell’ambito delle realtà virtuali e degli ambienti digitali. La conferenza si inserisce tra le iniziative del festival Modena Smart Life 2020, organizzato dal Comune di Modena insieme a Unimore, Fondazione di Modena e Fondazione San Carlo. Le conferenze proseguono con l’intervento L’agorà di Atene. Democrazia e tirannide nella Grecia classica, tenuto venerdì 2 ottobre da Giovanni Giorgini, professore di Storia delle dottrine politiche all’Università di Bologna. Venerdì 16 ottobre avrà luogo l’incontro su Piazza della Signoria. La politica di rinnovamento a scala architettonica e urbana nella Firenze dei Medici a cura di Emanuela Ferretti, professoressa di Storia dell’architettura all’Università di Firenze. Nelle piazze di Amsterdam. Tolleranza e libertà di stampa nell’Europa moderna è il titolo della lezione che Stefano Brogi, professore di Storia della filosofia all’Università di Siena, terrà il 23 ottobre. A cura di Carlo Galli, professore di Storia delle dottrine politiche all’Università di Bologna, è la conferenza di venerdì 6 novembre, dal titolo Tra Stato e Impero. La sovranità in età moderna. Il 27 novembre, a cura di Simona Bartolena, presidente Associazione Heart, si terrà la conferenza La Parigi degli Impressionisti. La metropoli moderna e i nuovi linguaggi dell’arte.

Allo scopo di offrire un più ampio contributo di riflessione sull’importanza delle piazze, quest’anno al programma di conferenze organizzate in presenza e trasmesse via web si aggiungono alcuni contributi originali che costituiscono parte integrante del percorso culturale. Il primo di questi contributi sarà proposto in diretta web sabato 26 settembre, ore 18.30: La piazza di internet. Il rapporto tra libertà e controllo nell’uso del web a cura di Giovanni Ziccardi, professore di Filosofia del diritto all’Università di Milano. In streaming sul sito della Fondazione, proposti attraverso un format web a puntate online a partire da giovedì 1 ottobre, saranno inoltre disponibili ulteriori contenuti speciali, tra cui interventi video di relatori, letture teatrali realizzate in collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione, recensioni di pubblicazioni, rubriche per approfondire le caratteristiche storiche, artistiche e urbanistiche di alcune tra le principali piazze affrontate nel ciclo di lezioni. Tra gli interventi: L’assemblea ateniese e la decisione politica sulla spedizione in Sicilia di Mauro Bonazzi, professore di Storia della filosofia antica all’Universiteit Utrecht e all’Università di Milano; Le piazze di Gerusalemme: luogo di incontro tra le religioni monoteistiche a cura di Brunetto Salvarani, professore di Missiologia e Teologia del dialogo alla Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna; Cittadelle. Le fortificazioni dell’Italia rinascimentale tra architettura e guerra di Paola Bianchi, ricercatrice di Storia moderna all’Università della Valle d’Aosta.

Tutte le conferenze del ciclo si terranno presso la Chiesa di San Carlo (Via San Carlo, Modena), con ingresso libero su prenotazione (effettuabile su www.fondazionesancarlo.it) fino a esaurimento posti. Le conferenze saranno trasmesse in diretta web e successivamente potranno essere gratuitamente consultate sul sito della Fondazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La programmazione della Fondazione San Carlo su “Piazze” sarà accompagnata dall’introduzione del nuovo marchio e del sistema di identità visiva realizzato nell’ambito del Laboratorio duemilaventisei, percorso di progettazione culturale avviato dall’istituzione in vista dei suoi quattrocento anni.

Per informazioni
tel. 059.421240, cc@fondazionesancarlo.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento