menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il rap di Marco Baruffaldi vola oltre oceano. Esibizione a New York

Anche il giovane cantante modenese tra gli ospiti del Festival della Canzone Italiana nella Grande Mela

Marco Baruffaldi al Festival della Canzone Italiana a New York. La costanza nel divulgare i messaggi "siamo tutti uguali" e "stop al bullismo", ha premiato ancora una volta il giovane castelfranchese, che dopo la sua prima apparizione a Tu si che Vales, dove ha visibilmente commosso Maria De Filippi è tutto il pubblico, sarà ospite al Master Theatre di Brooklyn, per dar voce alla battaglia contro il bullismo e nel far capire, che si è stanchi nel non vedere o meglio far finta di non vedere, che la nostra società lascia sopesso soli i ragazzi diversamente abili, in particolar modo autistici e affetti da sindrome di Down.

Liniziativa è stata organizzat dal Cav. Gianni Sandonà, Presidente della loro Onlus Oggi per un Domani, che in un solo anno di attività ha raggiunto molti importanti obbiettivi, studiati per questi ragazzi. Marco si esibirà la sera del 13 ottobre prossimo, con la canzone SIAMO DIVERSI TRA NOI, che lo ha reso ormai famoso. Il Festival Internazionale della Musica Italiana, è alla sua 12esima edizione ed ha visto esibirsi artisti del calibro di Patty Pravo, Little Tony, Arisa, Bobbi Solo e molti altri, in questa edizione, tra gli ospiti ci saranno Fausto Leali, Clementino, Nicola di Bari ed il nostro Marco Baruffaldi.

Inoltre il Festival viene mandato in onda in mondovisione da RAI Italia. Il festival, fondato e diretto da Tony Di Piazza, é il frutto del lavoro e promozione dell'Associazione Culturale Italiana Di New York (ACINY), che da anni si occupa di divulgare la la cultura Italiana e che da questa edizione, intende dare un segnale “forte” di vicinanza ai ragazzi diversamente abili, scegliendo di gemellarsi con la Onlus Oggi per un Domani. Va detto che New York, o per meglio dire l’italianità nella grande mela, è molto sensibile e vicina al mondo della solidarietà, infatti, sempre tramite il costante impegno del Cav. Gianni Sandonà, l’Associazione Chef Italiani di New York, il caso ha voluto l’acronimo molto simile a quello del Festival della Canzone, ebbene gli Chef Italiani, hanno approvato l’Olio Extravergine di Oliva prodotto ed imbottigliato dai ragazzi della Onlus, proponendolo nei loro ristoranti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Attualità

Contagio. Oggi a Modena 150 casi, ma percentuale stabile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento