Santa Messa e documentario in ricordo di Luisa Guidotti Mistrali

Domani - domenica 17 maggio - la Santa Messa celebrata dall'arcivescovo di Modena-Nonantola Erio Castellucci alle ore 18 nel Duomo di Modena sarà trasmessa in diretta televisiva su TRC (canale 11 del digitale terrestre, streaming sul sito) e su TvQui (canale 19 del digitale terrestre, streaming sul sito).

Durante la celebrazione verrà ricordata la figura di Luisa Guidotti Mistrali, morta in Zimbawe nel 1979 e sepolta in Duomo, nell'anniversario della sua nascita. Non essendo prevista la partecipazione di fedeli alla Santa Messa, il Centro missionario diocesano ha pensato di commemorare Luisa Guidotti Mistrali anche con un video ricco di contributi e testimonianze, che permetterà a tutti di conoscere meglio l’ospedale a lei intestato in Zimbabwe nel 1983: alle ore 9 di domani la prima visione sul canale Youtube "missiomodena" e sulla pagina Facebook "Missio Modena". 

Anche la Santa Messa alle ore 11 nel Duomo di Carpi sarà trasmessa in diretta televisiva su TvQui (canale 19 del digitale terrestre, streaming sul sito).

Prosegue inoltre l'appuntamento quotidiano con il Rosario in diretta televisiva, trasmesso su TvQui (canale 19 del digitale terrestre, streaming sul sito) dal lunedì al sabato alle ore 18.30. Oggi l'ultima diretta dalla chiesa della Beata Vergine Mediatrice, parrocchia della Madonnina, mentre da lunedì 18 a sabato 23 maggio il Rosario sarà recitato nella chiesa di Sant'Agnese, Santuario della Madonna della pace.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Chiama i vigili per spostare un auto in sosta davanti al cancello, ma il cartello era clonato

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

  • Coronavirus, risalgono i numeri in regione. A Modena quasi 500 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento