Venerdì, 30 Luglio 2021
Cultura

Da Modena alla Lituania, "Moby Dick” del Teatro dei Venti arriva a Klaipeda

Lo spettacolo andato in scena in Piazza Grande sarà replicato nell'ambito del Festival del Mare “Juros Svente 2018”

“Moby Dick” approda a Klaipeda in Lituania, nell'ambito di “Juros Svente 2018”, il Festival del Mare, con tre repliche, il 26, 27 e 28 luglio alle ore 21.00 nella Piazza del Castello. Primo appuntamento internazionale per lo spettacolo del Teatro dei Venti, co-prodotto con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Modena, della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, con il contributo del Comune di Dolo (VE) in collaborazione con l'Associazione Echidna. 

“Questa prima stagione del Moby Dick è un esperimento, un graduale allontanamento dall’arsenale, dal cantiere che ha dato vita al nostro progetto - dice il regista Stefano Tè -  Questa tappa è la più distante. Siamo in Lituania, accolti da Klaipedos Svente,  nostro co-produttore, e da tutti i partner del Festival del Mare. Anche qui lo spettacolo prende le sembianze del luogo che ci ospita, grazie al coinvolgimento del territorio, bambini e anziani che renderanno irripetibile questo incontro. Il teatro è per noi questo: una esperienza che merita tratti eroici, una esplorazione tenace su rotte difficoltose, verso territori inaspettati."

Moby Dick è uno spettacolo-evento ideato per gli spazi urbani, che si adatta ai contesti e alle piazze attraversate. L’ambientazione marinaresca ed epica del romanzo di Melville incontra il suono arcaico delle botti della tradizione di Macerata Campania, in un lavoro costituito dalla riflessione filosofica sull’ignoto, dalla contaminazione tra linguaggi da occidente a oriente e dall'uso di grandi macchine teatrali. 

Perché un gruppo di uomini decide di mettersi in viaggio? Si può costruire un nuovo modello di società o la massa («the Mob») è condannata alla sopraffazione? Per quanto ogni civiltà sia destinata a scomparire tra le ruote della storia, la tensione al viaggio sempre sopravvive, sempre un giorno un gruppo sparuto di uomini deciderà di spingersi su acque incerte per scoprire se un altro modo di vivere sia possibile. Così la caccia di Moby Dick diventa l'inseguimento di un’illusione.

"Abbiamo incontrato la compagnia Teatro dei Venti l'anno scorso al Festival del Teatro di Sibiu, in Romania – dice Romandas ?iubrys, direttore del Klaip?da švent?s – e subito abbiamo capito le potenzialità di questo progetto, in relazione al tema del mare e del rapporto con la comunità locale. In autunno, quando il contatto è stato ristabilito, "Klaip?dos švent?s" è diventato il co-produttore della performance. Per noi è una nuova sfida, un impegno e un privilegio, entrare a far parte di un progetto teatrale internazionale come questo”.

Il Teatro dei Venti nasce a Modena nel 2005, svolge la sua attività in quattro ambiti diversi, ma correlati: produzione di spettacoli, progettazione in ambito socio-culturale, formazione e organizzazione di festival e rassegne. Ha sviluppato una propria ricerca artistica con una particolare attenzione al Teatro negli spazi urbani, approfondendo l'utilizzo di trampoli e di scenografie mobili di grande impatto. Con gli spettacoli “Il Draaago” , “Simurgh” e “Pentesilea” ha realizzato tournée in Italia e all’estero, in Francia, Polonia, Serbia, Croazia, Spagna, Romania, Taiwan, India. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Modena alla Lituania, "Moby Dick” del Teatro dei Venti arriva a Klaipeda

ModenaToday è in caricamento