Domenica, 26 Settembre 2021
Cultura Zona Fiera / Viale Virgilio, 70

Videogiochi, cosplay, fumetti: Modena Nerd è pronta a ripartire

L'attesissima fiera per gli appassionati della pop-culture scalda i motori: padiglioni aperti il 3 e 4 luglio

Le lancette dell’orologio scorrono veloci verso due date ben cerchiate sul calendario: il 3 e il 4 luglio, dalle 10 alle 20, Modena Nerd torna a riempire di colori ed entusiasmo i padiglioni di ModenaFiere. Grazie al supporto di importanti sponsor come Bper Banca e Conad, che da anni sono al fianco della manifestazione e con il patrocinio del Comune di Modena, tutti gli appassionati di fumetti e videogiochi potranno vivere insieme le atmosfere uniche della rassegna modenese dedicata alla cultura pop. Divertimento e passione, ma in totale sicurezza.

Aumenta la superficie espositiva, con un’ampia area esterna ricca di attività inedite e dotata di un palco per gli spettacoli. Tutto l’evento verrà organizzato nel rispetto scrupoloso del distanziamento interpersonale e delle norme sanitarie: obbligo di utilizzo della mascherina, termoscanner all’ingresso, corridoi e spazi più ampi, controllo costante della capienza. L’ingresso in fiera sarà consentito esclusivamente a chi avrà già acquistato il biglietto, disponibile online sul sito www.modenanerd.it oppure nei punti vendita Vivaticket. Nei giorni dell’evento le biglietterie di ModenaFiere resteranno chiuse per evitare il rischio di assembramenti ai botteghini.

S pettacoli dal vivo

Sarà impossibile non lasciarsi conquistare dagli show che per due giorni animeranno il palco di Modena Nerd, allestito appositamente in area esterna per rispettare tutte le normative legate al distanziamento e alla sicurezza. Ampi spazi dedicati alle gare cosplay, agli spettacoli musicali, ai panel e a tante altre imperdibili iniziative. 
Sabato 3 luglio gli Alvin Star – vincitori del contest Lucca Comics 2017 – interpreteranno le migliori sigle dei cartoni animati anni Ottanta e Novanta, regalando agli spettatori un viaggio nei ricordi sulle note delle melodie che hanno caratterizzato l’infanzia di intere generazioni. Domenica le sigle tv saranno ancora protagoniste con i Cristiani D’Avena, cartoon cover band romana che unisce l’immaginario nerd a una peculiare attitudine da boy band. E sempre in tema di cartoni animati, presenti entrambi i giorni Emanuela Pacotto e Gianluca Iacono, i doppiatori di Bulma e Vegeta nella localizzazione italiana del celeberrimo anime Dragon Ball.
Due giorni di presenza anche per Francesco Lancia, autore e voce di Radio Deejay in onda ogni mattina insieme al Trio Medusa con il programma “Chiamate Roma Triuno Triuno”: sabato l’artista presenta il progetto kickstarter di Dante Comics & Games, una rivisitazione in chiave ironica della Divina Commedia, mentre domenica parla del suo libro “Santi, poeti e altri lavoratori autonomi”, un viaggio alla scoperta della vita e delle opere di illustri personalità che hanno fatto la storia del nostro paese.

Artist alley

L’area fumetto promette di offrire grande qualità con gli incontri e i panel che coinvolgono gli autori più talentuosi: coloreranno l’artist alley oltre 40 fumettisti di fama internazionale, a disposizione del pubblico per sketches e disegni. Paolo Barbieri, Alessandro Vitti, Francesco Mobili, Samuel Spano, Simple & Madama, Ernesto Anderle e Jessica Cioffi sono solo alcuni dei grandi nomi presenti: i visitatori potranno ammirarli all’opera dal vivo e cercare di carpirne i segreti mentre lavorano. Per tutti coloro che intendono fare della propria passione per il fumetto una professione, arrivano poi i workshop di Scuola del Fumetto di Milano, Scuola di Fumetto di Bologna e TheSIGN Academy Firenze.

Videogames

Fiore all’occhiello di Modena Nerd, l’area retrogaming promette di fare la gioia di tutti i nostalgici. Ancora più cabinati arcade per rivivere le emozioni delle vecchie sale giochi, oltre alle console e agli home computer che hanno segnato un’epoca: un vero e proprio viaggio interattivo nella storia dell’intrattenimento videoludico, alla scoperta di macchine indimenticabili come il Commodore 64, il Nintendo Entertainment System, il Megadrive, l’Amiga, il NeoGeo, il Gamecube, il Dreamcast.
Gli amanti dei videogames di ultima generazione ritroveranno invece il fascino avveniristico di Gamers Arena, l’area gaming con i setup di ultima generazione PC e console, gli ospiti speciali e le iniziative delle più prestigiose associazioni italiane di settore, le postazioni free to play e i tornei ai titoli più amati del momento.

Influencer e mondo del web

Si sa che la cultura nerd e quella digitale sono profondamente legate, e infatti la manifestazione modenese accoglie sin dalle sue prime edizioni molti protagonisti del web. Quest’anno l’editore Poliniani allestirà un’intera area a tema, in cui decine di creator incontreranno i fan, terranno panel e conferenze. Tra di loro Il Baffo – disegnatore italiano con molte pubblicazioni all’attivo e una pagina Instagram che conta al momento 543 mila follower – e Alessandro Carnevale, artista, professore nel docu-reality di Rai Due “Il Collegio” e influencer su YouTube con un canale dedicato all’arte contemporanea. 

Cosplayer e mattoncini

Veri e propri pilastri di Modena Nerd sono le gare cosplay e l’area mattoncini: EPICOS, realtà di riferimento italiana per migliaia di cosplayer, si prepara a presentare due giorni di animazione e iniziative a tema, dando la possibilità a tutti i visitatori di incontrare in carne e ossa i loro personaggi preferiti. Nell’area mattoncini si potranno ammirare i capolavori dei più abili costruttori italiani, tra cui la Ghirlandina del Duomo di Modena, riprodotta fedelmente in scala dall’associazione MO.C.BRICKS.
Dopo un anno di assenza è quasi il momento di alzare il sipario su Modena Nerd, per regalare a intere famiglie, appassionati e neofiti di questo mondo due giorni all’insegna del divertimento, il tutto nella più totale sicurezza dei padiglioni di ModenaFiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Videogiochi, cosplay, fumetti: Modena Nerd è pronta a ripartire

ModenaToday è in caricamento