Martedì, 15 Giugno 2021
Cultura

Arte a Modena, un'estate in mostra con FMAV

Poesia visiva, fotografia, figurine: inaugureranno il prossimo 4 giugno, per rimanere accessibili tutta l'estate, le mostre della Fondazione Modena Arti Visive

Riapre la stagione delle mostre promosse da FMAV Fondazione Modena Arti Visive con un ricco calendario di appuntamenti all’insegna dell’arte, della sperimentazione, della storia e della creatività, tra arte, scienza, gioco e innovazione. Come di consueto, le mostre saranno accompagnate da un ricco programma di attività pensate da EDU - Dipartimento Educativo di FMAV Fondazione Modena Arti Visive per famiglie, adulti, ragazzi e bambini.
 
Primo appuntamento per il 4 giugno con due importanti mostre. Si parte da Palazzo Santa Margherita con Did you have a nice day? di Marco Scozzaro (1979), artista e fotografo formatosi a Modena, oggi residente a New York. Nella mostra, a cura di Luca Panaro, i suoi scatti dialogano con quelli di altri autori o con immagini iconiche della cultura modenese, alcune delle quali custodite negli archivi FMAV, come le figurine di Fiorucci e un’opera giovanile di Olivo Barbieri, per citarne alcune, fino a Luigi Ghirri e Cesare Leonardi, in un processo creativo che si fa ponte tra diverse generazioni di artisti. Non mancano documenti e memorabilia, in un grande omaggio di Scozzaro a coloro che hanno influenzato gli anni della propria crescita: dal manifesto della mostra Superarchitettura alla Galleria Civica di Modena fino al progetto di Aldo Rossi per il Cimitero di San Cataldo.
 
Sempre a Palazzo Santa Margherita, al Museo della Figurina, apre il 4 giugno Eurogol. 60 anni di Europei in figurina a cura di Marco Ferrero e Francesca Fontana, una idea nata in occasione del Campionato Europeo di calcio previsto per il 2021, in stretto legame con la raccolta personale di Gianni Bellini, considerato il maggior collezionista di album di figurine dedicate al calcio. Se il primo Campionato Europeo si è svolto nel 1960 le prime figurine dedicate a questa competizione sono state prodotte a partire dagli anni ’80. In mostra ci saranno oltre 60 album che racconteranno questa storia, con materiali di archivio, documenti e oggetti che testimoniano il fortissimo legame tra le figurine e lo sport. La mostra sarà accompagnata da un programma di eventi collaterali per adulti e bambini realizzati in collaborazione con Mo’ Better Football.
 
Si prosegue il 18 giugno 2021 presso la Palazzina dei Giardini con la mostra Luca Maria Patella. Fotografia ed extramedia, utile ti sia!, a cura di Massimo Bignardi, dedicata ad un grande protagonista ed innovatore della scena dell’arte italiana attivo a partire dagli anni ’60. Luca Maria Patella, figura complessa che spazia tra i media, tra fotografia, linguaggio filmico, scultura, poesia visiva, performance, grande sperimentatore, è nato nel 1934 a Roma. La sua modalità operativa è propria di un linguaggio in progressivo aggiornamento, influenzato dall’incessante rinnovamento tecnologico che è all’interno di quella interdisciplinarietà, caratterizzante l’intero suo percorso artistico. Di lui scriveva Gillo Dorfles nel 1997: “è l’unico grande continuatore di una frattura dell’arte moderna che è iniziata con Duchamp, e che ha completamente sovvertito il genere ‘arte visiva’”. La mostra testimonia il ruolo dell’artista concentrandosi nella evoluzione dei linguaggi fotografici e video, a partire dalle esperienze realizzate a metà degli anni sessanta, le acqueforti e le tele fotografiche passando per le opere degli anni ’70 e ’80, immagini realizzate in autofocus con obiettivo fish-eye, chiamate dall’artista “autofoto”. Il percorso prosegue con le sperimentazioni sulla percezione e riproduzione del colore fino alle grandi e rarissime Polaroid degli anni ’90. Non mancherà una selezione di film Terra Animata (1965-1967), SKMP2 (1968) e Vedo, Vado! (1969), premiato con l’“Osella d’Argento” a Venezia, resa possibile grazie alla collaborazione con la Cineteca Nazionale di Roma e la Cineteca di Bologna.

Il 9 luglio FMAV Fondazione Modena Arti Visive presenta presso Palazzo Santa Margherita la mostra Broken Secrets, a cura di Javiera Luisina Cadiz Bedini nata nell’alveo del progetto europeo Parallel - European Photo Based Platform una piattaforma per artisti e curatori con focus sulla fotografia, volta a promuovere una connessione fluida e funzionale tra questi e le possibili istituzioni o contenitori espositivi (musei, gallerie, festival). Creata nel 2017, Parallel, supportata dal programma Creative Europe e ideata da Procur.arte, associazione culturale con sede a Lisbona, riunisce 17 organizzazioni europee creative di 16 paesi, impegnate a promuovere gli scambi interculturali e tutoraggi per stabilire nuovi standard nella fotografia contemporanea. In mostra le opere di Georgs Avetisjans (1985), Yuxin Jiang (1987), George Selley (1993), Negar Yaghmaian (1984).
 
Infine, il 16 luglio apre al MATA la mostra The Quintessence, un progetto della giovane artista italiana Pamela Breda (1982) tra arte e scienza, che racconta attraverso video, fotografia, materiale d’archivio ed installazioni site-specific, gli spazi ed i laboratori finalizzati allo studio delle leggi fondamentali dell’universo, dal microcosmo della fisica quantistica al macrocosmo del multiverso. “The Quintessence” e? tra i vincitori della settima edizione del bando Italian Council, promosso dal Ministero della Cultura per la valorizzazione dell’arte italiana. Il progetto e? stato promosso dalla Kingston University di Londra in partnership con FMAV Fondazione Modena Arti Visive, che al termine acquisirà le opere prodotte nelle proprie collezioni, e vanta una importante rete internazionale di partner, tra l’Europa e gli Stati Uniti: la Nottingham University, l’UCL Department of Physics and Astronomy di Londra, il  Pratt Institute di New York, il Max Planck Institut fu?r Extraterrestrische Physik di Monaco di Baviera, la  Boghossian Foundation-Villa Empain di Bruxelles, la Galerie La Box Ecole nationale supe?rieure d'art di Bourges e il Museo MAMbo di Bologna.

Informazioni: biglietteria@fmav.org | www.fmav.org | tel. in orario di mostra: Palazzo Santa Margherita 059 2032919 | Palazzina dei Giardini 059 2033166 | MATA 059 4270657.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arte a Modena, un'estate in mostra con FMAV

ModenaToday è in caricamento