Olimpiadi di Matematica, la sfida per 220 studenti modenesi

Unimore pronta ad accogliere gli studenti delle Scuole Superiori impegnati nelle Olimpiadi di Matematica, dopo aver collaborato con molte scuole di Modena, Reggio e Mantova per preparare i ragazzi

La stagione delle gare di matematica, da sempre seguitissime nelle province di Reggio, Modena e Mantova, sta entrando nel vivo e martedì 19 febbraio 2019 si terrà uno dei più importanti appuntamenti della stagione, le finali provinciali delle Olimpiadi di Matematica per gli studenti delle scuole superiori.

Per Modena, sarà il Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche – FIM di Unimore (via Campi, 213/b) a Modena ad ospitare dalle ore 9.00 alle 12.00 oltre 220 ragazzi, usciti finalisti dai Giochi di Archimede svoltisi lo scorso autunno nelle scuole superiori della provincia, mentre i 70 finalisti mantovani saranno impegnati nelle aule della Fondazione UniverMantova. I 100 finalisti della provincia di Reggio, invece, si ritroveranno presso la sede del Liceo Moro. Il denominatore comune per tutti gli sfidanti saranno 17 prove tra problemi di algebra, aritmetica, geometria e calcolo combinatorio.

I migliori classificati nelle selezioni provinciali, tre modenesi, sette reggiani e due mantovani, potranno rappresentare le rispettive province alle finali nazionali in programma a Cesenatico dal 2 al 5 maggio, dove, tra 300 ragazzi di tutta Italia, si selezioneranno i componenti della nazionale italiana per le prestigiose Olimpiadi Internazionali della Matematica che si terranno in luglio a Bath, in Inghilterra.

Le finali di Modena dovranno decidere chi sarà l’erede di Julian Galliano, che l’anno scorso vinse una splendida medaglia d’oro alle Olimpiadi Nazionali, e che dopo aver terminato i suoi studi superiori all’ITIS Corni, è ora un “cervello in fuga” in Australia. Nelle finali di Mantova, il favorito d’obbligo è Marco Bertolini, che frequenta la quarta al Liceo Manzoni di Suzzara, e che ha già vinto due medaglie di bronzo alle Olimpiadi Nazionali nelle passate edizioni. Il pronostico a Reggio Emilia è molto più incerto perché tutti i primi quattro primi classificati alle gare provinciali del 2018 hanno terminato i loro studi superiori e tre di essi, Nicolò Foralli, Giovanni Giliberti e Luca Toffanetti ora frequentano Matematica presso Unimore, mentre il vincitore dell’anno scorso, Filippo Bigi, studia chimica ad Oxford.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento