“Piccole Donne 2.0", al TeTe il primo spettacolo ella scuola Blue Rose

Si è svolto in occasione delle feste natalizie lo spettacolo “Piccole Donne 2.0”, allestito dalla compagnia di ragazzi under 15 diretta da Daniele Sirotti presso la Scuola di Recitazione Blue Rose del Teatro Tempio di Modena, patrocinata dal Comune di Modena.  Lo spettacolo è tratto dal più famoso romanzo di Louisa May Alcott che pubblicò, per la prima volta in due volumi, il primo nel 1868 e il secondo nel 1869 in America, con il titolo “Little Women or, Meg, Jo, Beth, and Amy”.

Il libro ebbe un successo immediato quando uscì e ancora oggi è considerato un classico della letteratura per i preadolescenti, consigliato dagli insegnanti e amato dai ragazzi. Viene molto preso in considerazione anche dalla pedagogia, in quanto il tema principale del romanzo non è solo la famiglia e come gli insegnamenti dei genitori si riflettano sui figli, bensì la crescita e la trasformazione interiore da adolescenti ad adulti, ed è pervaso da un sentimentalismo generalmente americano che tuttavia rende il romanzo molto interessante.

La versione rivisitata da Daniele Sirotti per la giovane compagnia di attori in erba del Teatro Tempio, è ambientata ai giorni nostri e offre una fotografia evocativa della adolescenza vissuta dai ragazzi di oggi, tra smartphone, Instagram, contatti virtuali e rapporti tra diverse generazioni.

Dopo soli due mesi di Scuola di Recitazione, i ragazzi hanno saputo interpretare i personaggi e le loro caratteristiche con disinvoltura, entusiasmo e preparazione.

Lo spettacolo finale della Scuola, che ancora non si sa che tema avrà, si terrà a maggio e sarà aperto anche alla cittadinanza in più serate.

Daniele Sirotti, attore, conduttore e regista professionista, si sta occupando della regia dello spettacolo teatrale “La Locandiera” per la città di Bari e condurrà insieme a Alessandra Di Sanzo (protagonista del film “Mary per sempre” di Michele Placido”) la festa di Capodanno del Comune di Sassuolo, organizzata dalla agenzia Crazy People e GIPI EVENTI, con la straordinaria partecipazione dello Zoo di Radio 105.

I corsi della Scuola di Recitazione Blue Rose si svolgeranno fino a giugno e sono ambientati in un vero TEATRO, il Teatro Tempio, in una zona centrale della città. Il metodo utilizzato per insegnare ai ragazzi è quello del giocare con impegno e serietà, per acquisire disinvoltura con sé stessi e con i personaggi interpretati, acquisendo la padronanza della comunicazione gestuale, maggiore capacità di parlare in pubblico e abilità mnemonica, miglioramento anche dell’uso della voce e della dizione.

Lo sviluppo di una Scuola di Teatro in zona Tempio, contribuisce alla riqualificazione di questa zona del centro storico della città, anche perché sono in corso di ideazione attività culturali e ricreative parallele, anche estive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Ecco perché Benji e Fede si separano

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Sproloquio 2020 della Famiglia Pavironica, il testo in dialetto

  • Richiesta di concordato preventivo per la Goldoni Arbos, scatta lo sciopero

  • Auto ribaltata in via Fratelli Rosselli, disagi al traffico

Torna su
ModenaToday è in caricamento