"Polleg", in uscita il nuovo singolo del modenese Marco Filadelfia

“Polleg” è il nuovo singolo di Marco Filadelfia in uscita il 25 giugno 2019 per N.I.C. United, la neonata etichetta della Nazionale Italiana Cantanti, pensata per dar spazio a giovani artisti di talento e distribuita da Believe Digital. Polleg è un termine gergale usato nel nord Italia e, in particolare, in Emilia,  per indicare uno stato di rilassamento, di spensieratezza” racconta Marco. “Preoccuparsi non serve, soprattutto per i piccoli inconvenienti quotidiani che possono rovinare la giornata. La vita è fatta di tanti momenti diversi: alcuni più allegri, altri meno e l'obiettivo di questa canzone è proprio quello di sdrammatizzare e rilassarsi perché, preoccuparsi non serve. Polleg! Non preoccuparti! Rilassati! Prenditi una pausa! Hai rotto il telefono? Polleg! Hai mancato un appuntamento con i tuoi amici? Polleg! Hai  strappato la tua T-shirt preferita? Polleg! Si può dire quindi che, questa canzone, è un inno a questo atteggiamento di leggerezza e spensieratezza, dando il giusto peso a ogni cosa”. 

Marco Filadelfia, nasce a Pavullo nel Frignano, città dell’Appennino modenese, nel 1997 ed ha compito 22 anni pochi giorni fa. Vive con la mamma Orietta e il cagnolino Blacky, a Formigine, in provincia di Modena. Il suo primo amore, fin da bambino, è stato il calcio e sognava di diventare un calciatore professionista ma, due gravi infortuni alle ginocchia, hanno spento precocemente questo sogno. Lasciato il calcio ha iniziato a scoprire la passione per il web e per la scrittura. Ha iniziato a girare video amatoriale che lo hanno lanciato nel mondo social dove, in breve tempo, ha raggiunto una grande notorietà. Molti suoi video hanno superato il milione di visualizzazioni. Sul web è conosciuto anche come “Much Fila”, un nomignolo che si porta dietro fin dall’adolescenza. Oggi la sua pagina Facebook ha oltre 320.000 follower, il profilo Instagram oltre 50.000 e sul canale Youtube ha oltre 21.000 iscritti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma chi è Marco? Un Cantante? Uno Youtuber? Uno Scrittore? Forse un po’ di tutto anche se lui si sente, principalmente, un comunicatore. Grazie alla passione per la scrittura, Marco ha iniziato a scrivere testi per canzoni, avvicinandosi così anche alla musica. Già prima dei 18 anni ha iniziato un progetto musicale pubblicando, via via, alcuni singoli: "Ricordi" brano autobiografico, "Senza limiti" e, tra gli altri, "Questa estate" spensierato brano estivo che ha presentato al Modena Summer Festival 2016. Nello stesso anno ha pubblicato, grazie a Mondadori, il suo primo romanzo: “Con il cuore tra le nuvole”. Il libro permette ai lettori, grazie a un QR code, di accedere a contenuti multimediali, con rifermento a ciascun capitolo. Un bel prodotto editoriale, innovativo e curato nei minimi dettagli. Il 2017 è stato l’anno di "Sogni d'oro", canzone dedicata all’amicizia e "Philadelphia", titolo giocato sul proprio cognome, ispirato all’ American Dream. Nel 2018 è uscito "Calcio & Champagne" feat. Astol, che parla di calcio e, poco dopo, "Sei così bella" e "Apollo 11". Oggi Marco sta lavorando a un nuovo progetto con l’obiettivo di pubblicarlo entro la fine del 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento