rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cultura Polo Leonardo / Via Aristotele, 33

Forum Eventi, avanti tutta: da Nek a Floris, cinque nuovi appuntamenti a Modena

Nek – Chiara Gamberale, John Peter Sloan, Enzo Bianchi, Giovanni Floris: sono gli autori che dal 14 febbraio al 13 marzo presentano le loro novità editoriali al BPER Forum Monzani di Modena. Cinque nuovi incontri, come sempre tutti gratuiti

E’ un calendario che si arricchisce continuamente quello del BPER Forum Monzani di Modena e che accompagnerà il suo pubblico almeno fino al 13 marzo: “Forum Eventi”, la rassegna organizzata da BPER Banca con il patrocinio del Comune di Modena, propone cinque nuovi appuntamenti, tutti gratuiti. 

Si comincia domenica 14 febbraio alle 16 con un sassolese doc di fama internazionale: Nek, al secolo Filippo Neviani, ha firmato quattordici album e ha venduto nel mondo circa dieci milioni di dischi. A Forum Eventi presenta “Lettera a mia figlia sull’amore” (Rizzoli), il suo primo libro. Cinque anni fa, quando e? nata Beatrice, Nek ha scoperto una delle forme d’amore più travolgenti, quella che si prova per un figlio, ma prima di allora ne aveva vissute, cantate e raccontate tante altre: per la musica innanzi tutto; per la moglie Patrizia, un legame che dura da vent’anni ma che gli fa battere il cuore come il primo giorno; per Dio, più padre che dogma, riscoperto nel 2007 grazie a un incontro speciale; per la sua terra: l’Emilia e Sassuolo che sono come l’America; per il suo grande eroe, il padre Cesare, scomparso dopo aver sofferto molto. In questa lunga lettera, con parole dolci e toccanti, Nek spiega l’amore in tutte le sue sfumature, da quello spassionato che fa fare le acrobazie, all’amore maturo che fa le sue scelte e vive le sue sofferenze. E, pagina dopo pagina, ecco svelato il segreto di una vita felice con la raccomandazione alla sua piccola di usare tutta l’energia che possiede per amare in modo esagerato e vivere al massimo.

Domenica 21 febbraio alle 17.30 sale sul palco la scrittrice Chiara Gamberale con il suo ultimo romanzo “Adesso” (Feltrinelli). Esiste un momento nella vita di ognuno di noi dopo il quale niente sarà più come prima: quel momento è adesso. Arriva quando ci innamoriamo, come si innamorano Lidia e Pietro. Sempre in cerca di emozioni forti lei, introverso e prigioniero del suo passato lui: si incontrano. Chiara Gamberale stavolta raccoglie la scommessa più alta: raccontare l’innamoramento dall’interno. Cercare parole per l’attrazione, per il sesso, per la battaglia continua fra le nostre ferite e le nostre speranze, fino a interrogarsi sul mistero a cui tutto questo ci chiama. Grazie a una voce a tratti sognante e a tratti chirurgica, ci troviamo a tu per tu con gli slanci, le resistenze, gli errori di Lidia e Pietro e con i nostri, per poi calarci in quel punto “sotto le costole, all’altezza della pancia” dove è possibile accada quello a cui tutti aspiriamo ma che tutti spaventa: cambiare. Mentre attorno ai due protagonisti una giostra di personaggi tragicomici mette in scena l’affanno di chi invece, anzichè fermarsi, continua a rincorrere gli altri per fuggire da se stesso.

John Peter Sloan è autore, attore, personaggio televisivo e insegnante di inglese, o meglio “il più efficace insegnante di inglese mai apparso nel nostro paese” secondo il Corriere della Sera. Sabato 27 febbraio alle 17 porta a Forum Eventi il suo spettacolo “English da zero kids”, tratto dall’omonimo bestseller. “Non dobbiamo sottovalutare i bambini: sono in grado di imparare l’inglese molto più velocemente di quanto pensiamo, se glielo insegnamo come un gioco divertente”. Con questo metodo rivoluzionario, frutto di anni di ricerche e già sperimentato con successo, Sloan rivoluziona il modo di insegnare l’inglese ai più piccoli. Un divertente spettacolo, che coinvolgerà anche i bambini presenti all’evento.

Domenica 6 marzo alle 17.30 a Forum Eventi torna padre Enzo Bianchi, fondatore e priore della Comunità Monastica di Bose con il suo ultimo libro “Spezzare il pane” (Einaudi). Il cibo è il gesto sociale per eccellenza, il gesto della comunità nel suo ritrovarsi, nel fare memoria e fare festa. La tavola è il luogo, a volte silenzioso, a volte rumoroso, di comunicazione, scambio, comunione. Mangiare è molto più che nutrirsi, così come bere è molto più che dissetarsi, e l'arte del vivere, la sapienza del vivere, può essere simboleggiata dall'arte del mangiare e del bere. Mangiare ritma il tempo, la giornata, la settimana. Di più, mangiare celebra il tempo: la nascita, l'entrata nell'età adulta, l'epifania delle storie d'amore, la morte. Tra le tante rivoluzioni fatte da Gesù, ci dice Enzo Bianchi, c'è anche quella di aver rivoluzionato il modo di concepire il cibo. Anche a tavola Gesù ci ha insegnato a vivere in questo mondo e ci ha raccontato storie e parabole che parlano di cibo e tavola. Allora cucinare per l'ospite, il familiare o l'amico, scegliere per lui gli ingredienti e disporli con cura, diventa un modo, pieno e fecondo, per dirgli: «Ti voglio bene».

Giovanni Floris domenica 13 marzo alle 17.30 presenta il suo nuovo romanzo “La prima regola degli Shardana” (Feltrinelli). A Prantixedda Inferru, nel cuore dell'Ogliastra, è un'estate da quarantacinque gradi all'ombra (ma senza l'ombra) quando Raffaele, Giuseppe e Sandro arrivano nel paesino con una missione molto improbabile: far rinascere la locale squadra di calcio e vincere la Coppa Sarda. Problema numero uno: il sindaco corrotto del paese e un milionario senza scrupoli remano contro, e con grande energia. Problema numero due: uno degli amici forse sta giocando contro la sua stessa squadra. Problema numero tre: quale sarà mai la prima regola degli Shardana, gli storici e invincibili guerrieri sardi? In una trama ricca di colpi di scena, Giovanni Floris sorprende tutti con una nuova declinazione della commedia all'italiana: la commedia alla sarda. Sullo sfondo una Sardegna al di là di ogni luogo comune e l'amicizia. Quella che lotta per tenere insieme la vita, in campo e fuori.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forum Eventi, avanti tutta: da Nek a Floris, cinque nuovi appuntamenti a Modena

ModenaToday è in caricamento