Martedì, 18 Maggio 2021
Cultura

Rivoluzioni del '900. Film, teatro e storie: la Liberazione raccontata al grande pubblico

Dagli archivi dell’ Istituto Storico e Centro documentazione donna fotografie, documenti e testimonianze trasformati in prodotti di Public history per la fruizione al grande pubblico

Sono passati 75 anni da una delle ‘Rivoluzioni’ del ‘900 più significative per il nostro Paese: la battaglia e la solidarietà di tanti per mettere fine alla guerra e al nazifascismo. Ma come raccontarla al grande pubblico? A questa domanda provano a dare nuove risposte l’Istituto Storico, il Centro documentazione donna e il Comitato per la storia e le memorie del Novecento del Comune di Modena, nell’ambito del progetto Rivoluzioni.

Racconti con linguaggi diversi come film, teatro, reading,  già realizzati in altre occasioni, quest’anno si reinventano per il web, misurandosi con l’impossibilità di creare eventi pubblici in presenza.

Una graphic novel destinata ai più piccoli, una storia musicale della guerra e della Resistenza, il racconto di una rivoluzionaria collaborazione fra un conte e un operaio, le voci delle donne nel giorno della Liberazione di Modena che esprimono gioia, speranza e il desiderio di ripartire per la ricostruzione.  

Sono questi i prodotti pensati per la rete che intendono trasmettere la storia e la memoria della comunità modenese, ma anche sentimenti che, a 75 anni di distanza, assomigliano a quelli che stiamo vivendo in questo difficile presente.

Gli audio e i video realizzati a partire dai materiali conservati negli archivi di Istituto Storico e Centro documentazione donna di Modena creeranno degli eventi virtuali visibili sul sito delle Rivoluzioni per passare insieme questo 25 aprile.  Gli stessi materiali partecipano alla maratona web del 25 aprile #raccontiamolaResistenza promossa dall’Istituto nazionale Ferruccio Parri.

I prodotti di Public history realizzati

Contare le storie. Video racconto di Valentina Arena da "Gina Cammina", albo illustrato di Antonella Toffolo, edito da Topipittori. Voce narrante Sara Tarabusi (visibile dalle ore 10 del  21 aprile)

Nel tempo delle scelte (8 settembre 1943-2 giugno 1946), parole e musiche di Giovanni Taurasi e i Tupamaros (visibile dalle ore 11 del 22 aprile)

Il conte e l’operaio che salvarono Modena dai Bombardamenti, fotoracconto di Fabio Montella. In collaborazione con ANPI Modena (visibile dalle ore 15 del 22 aprile);

Modena è libera: “libera ogni gioia”, testimonianze del giorno della liberazione di Modena lette da Donatella Allegro (visibile dalle ore 17 del 22 aprile);

Lettera agli amici di Giacomo Ulivi con immagini. Legge Simone Maretti (visibile dalle ore 11 del 25 aprile);

Mia adorata Pally, Le lettere alla famiglia di Irma Marchiani interpretate da Irene Guadagnini, visibile dalle ore 11 del 25 aprile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzioni del '900. Film, teatro e storie: la Liberazione raccontata al grande pubblico

ModenaToday è in caricamento