menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stagione del mutuo discorso: affissioni urbane e approfondimenti web per Periferico 2020

Realizzato da Isabella Bordoni nell'ambito della XII Edizione di Periferico Festival, il progetto "Stagione del mutuo discorso" sarà attivo fino a sabato 5 dicembre

Stagione del mutuo discorso è un progetto locale ed extraterritoriale svolto nell'ambito di Periferico Festival 2020, che si concretizza in affissioni urbane e approfondimenti web. Ripensato nelle ultime settimane per il tempo difficile della pandemia, il progetto non rinuncia alla sua possibilità di incontro ma modifica i suoi formati per muoversi più facilmente verso il pubblico e la città.

Il progetto è a cura di Isabella Bordoni, artista residente a Periferico Festival per il quarto anno consecutivo, ideatrice e curatrice di opere in grado di mettere in relazione luoghi, parole e pensiero. Stagione del mutuo discorso si fonda su un dialogo tra i discorsi di Alexander Langer (Vipiteno, 22 febbraio 1946 - Firenze, 3 luglio 1995), vicino ai cattolici del dissenso e a don Milani nella Firenze di fine anni ’60, poi leader di Lotta continua, in seguito fondatore dei Verdi in Italia, leader del movimento verde europeo, parlamentare europeo e pacifista, e i discorsi di Alessandro Leogrande (Taranto, 20 maggio 1977 - Roma, 26 novembre 2017), scrittore e giornalista per la stampa e autore radiofonico, noto per l’impegno letterario e sociale sul modo del lavoro e dei diritti, sulla tutela dell’ambiente e sviluppo sostenibile, sul rapporto tra economie e democrazia. Isabella Bordoni e Periferico festival accolgono l'esemplarità delle figure di Langer e Leogrande mettendoli in relazione attraverso un “mutuo discorso”, che si sostanzia lungo le due diramazioni principali del progetto.

PUBLISHING URBANO – Modena si fa contesto di un dialogo esemplare

Gianluca Costantini, artista e attivista che da anni combatte le sue battaglie attraverso il disegno, collaboratore di amnesty international e autore di diverse campane per i diritti civili tra cui quella tuttora in corso per la liberazione di Patrick Zacky, è stato coinvolto nella creazione di tre manifesti urbani formatto 140 * 200 cm affissi in città nel periodo 21 novembre / 5 dicembre. I tre soggetti vedono Langer e Leogrande sempre vicini, colti nell'atto di pronunciare una frase che può appartenere all'uno o all'altro: «Non siate tristi, continuate in ciò che era giusto» e «I racconti peggiori riguardano sempre la Libia» e «Le frontiere cambiano, non rimangono mai fisse» sono tre frasi realmente pronunciate dai due autori e ora assegnate a entrambi, in uno scambio mutuale che prova a essere rilanciato nello spettatore-cittadino di fronte al paesaggio urbano modificato. La documentazione dei manifesti in città è affidata al fotografo Davide Piferi De Simoni, che ha riportato attraverso diverse inquadrature, prospettive e distanze il publishing urbano al pubblico del web, nel tentativo di testimoniare una presenza che si fa essa stessa racconto.

UN SITO INTERNET TEMPORANEO -  Un incontro lungo quattordici giorni

Stagione del mutuo discorso è un progetto di approfondimento, che investe sulla conoscenza e la divulgazione di due figure ai margini del dibattito pubblico in materia di attualità, che hanno però contribuito in maniera fondamentale ed efficace alla formazione di un pensiero critico in Italia attorno a temi quali le frontiere, la mutazione sociale, l'ambiente e il pensiero radicale.

La curatrice Isabella Bordoni e Periferico festival avevano inizialmente posto le basi per un incontro allargato lungo un intero pomeriggio con relatori provenienti da tutta Italia: l'Archivio e Fondazione Alexander Langer di Bolzano, gli autori e curatori Giovanni Accardo e Giorgio Mezzalira , la ricercatrice Lavinia Bianchi , la studiosa Irene Aurora Paci, il disegnatore Gianluca Costantini e la filosofa Tiziana Villani, voci a cui si sarebbero aggiunte quelle di altri studiosi e amici dei due protagonisti.

Poiché la pandemia ha costretto a ripensare il formato dell'incontro convegnistico in presenza, Isabella Bordoni e la direzione artistica di Periferico hanno deciso di non spostare semplicemente l'incontro on line, realizzandolo in forma di webinair, ma di raccogliere tutto il materiale di studio a disposizione fino a quel momento e trasformarlo in un deposito a cui accedere pubblicamente su uno spazio internet temporaneo. Il sito internet viene aggiornato giornalmente con degli estratti dagli interventi di Langer e Leogrande, elaborati o meno dalla curatrice Isabella Bordoni o dai vari ospiti e partecipanti attivi al progetto. Sul sito si possono infatti trovare anche altri materiali, in formato di testo, audio, immagine o altre forme di testimonianza. Con la complicità dei social network di Periferico e di Collettivo Amigdala, gli aggiornamenti quotidiani vengono condivisi singolarmente, lasciando allo spettatore la possibilità di accedere all'intero deposito on line. Il sito verrà definitivamente eliminato a partire dal 6 dicembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento