Cultura Via Antonio Morandi, 71

Riapre l’OFF di Modena, la decima stagione dell'Associazione Culturale Stòff

Il circolo si prepara a festeggiare il 18 Ottobre i 10 anni di attività. Un traguardo importante che verrà celebrato con il concerto di MECNA

Era il 2008 quando a Modena, con il sostegno dell'Assessorato alle Politiche Giovanili e del Centro Musica, l’Associazione Culturale Stoff esordiva nella gestione di OFF e delle sale prova Mr. Muzik. Un’ardua sfida per l'Associazione che, in questi 10 anni, è diventata una realtà musicale e associativa riconosciuta non solo sul territorio modenese ma anche a livello nazionale. Grazie al lavoro di Filippo Stanzani (presidente dell’Associazione) e Valerio Gilioli (Direttore Artistico) e all’impegno di tutti i volontari, l'OFF di Modena è ad oggi un punto di riferimento e aggregazione per i giovani della città e un rinomato palcoscenico in cui la musica italiana ha sempre un ruolo da protagonista.

Con un occhio di riguardo alle realtà locali e nazionali, l’Associazione Culturale Stòff, è riuscita nell’intento di riportare Modena sulla mappa di molti tour. Tanti i nomi del panorama musicale ospitati in questi anni sul palco del circolo: Lo Stato Sociale, Cosmo, Ex–Otago, Zen Circus, Calibro 35, Il Teatro degli Orrori, Marlene Kuntz, Emidio Clementi, Paolo Benvegnù, Il Pan Del Diavolo, Diaframma, Marta sui Tubi, Dente, Brunori Sas, Pop X, Sick Tamburo, Spartiti, Fast Animals & Slow Kids, Augustines, Bugo, Curtis Harding, Immanuel Casto, L’Orso, Paletti, Magellano, Rich Robinson sono solo alcune delle realtà che l’Associazione, con grande passione e genialità, ha portato a Modena. L’Associazione Culturale Stòff ha inoltre promosso e ospitato le produzioni di alcuni live tour, collaborando con gli artisti per preparare e presentare in anteprima i tour nazionali: è il caso di Dente, Bugo o Immanuel Casto, per citarne alcuni. 

OFF significa anche impegno e beneficienza. In questi dieci anni, purtroppo, la città di Modena ha vissuto in prima linea catastrofi come terremoto e alluvione che hanno lasciato un segno indelebile in tutta la popolazione. L'Associazione Culturale Stòff, nel suo piccolo, si è tempestivamente rimboccata le maniche con l’unico intento di ricostruire e portare aiuto laddove ce ne fosse stato bisogno. Con il sostegno di tutti gli associati e di altre associazioni culturali, ha dato vita a due serate di beneficienza, Io Non Tremo e Io Non Remo, che hanno rappresentato un importante contributo di solidarietà alle comunità colpite. In collaborazione con UISP, inoltre, durante l’evento “Diamo Un Calcio All’Alluvione”, sono stati raccolti e donati interamente i fondi per la Ricostruzione di una scuola di musica e di una palestra.

L'Associazione Culturale Stòff ha fatto dell’impegno ecologico un suo tratto distintivo impegnandosi ad agire secondo una politica di sostenibilità nel pieno rispetto dell’ambiente circostante. Con il progetto di riqualificazione dell’area che ospita EstatOFF, ha donato nuova vita ad un’area industriale dismessa, ripulendola e attrezzandola con materiali di recupero. Un esempio di rigenerazione urbana a servizio della collettività che ha restituito ai giovani un luogo d’incontro e socializzazione.  Quest’anno inoltre l’OFF sarà il primo circolo della provincia a promuovere la campagna “BASTA SUCCHIARE”, impegnandosi a non servire più i cocktail con cannucce di plastica che, come sappiamo, rappresentano una minaccia altamente inquinante per l’ecosistema marino e per l’intera collettività. Piccoli gesti concreti che caratterizzano l’Associazione e che si spera diventino esempio e vengano presto adottati da altri circoli e bar. 

L’associazione culturale Stòff racconta una storia lunga dieci anni la cui trama è fatta di persone, di impegno collettivo che si trasforma in cittadinanza attiva. I soci e i volontari, che possono partecipare liberamente alle riunioni annuali, rappresentano la linfa che ogni giorno alimenta importanti progetti che promuovono la cultura come bene condiviso, forme di divertimento e aggregazione orizzontali e democratiche.

L’OFF riaprirà per la nuova stagione invernale il 21 Settembre 2018: in consolle Matteo Borghi e Passerotto Dj anticipati dal classico live di inizio serata. Anche per questa stagione l'obbiettivo principale sarà di dare spazio ampio spazio alla musica live. Per questo si è unita alla squadra anche Chiara Cassanelli, giovanissima e promettente neolaureata che grazie alla sua esperienza nella collaborazione con Panico Concerto darà supporto e nuova linfa per la programmazione musicale del circolo. Tante poi le sorprese che quest’anno il circolo avrà in serbo, a cominciare dalla T-shirt celebrativa del decennale “Support your Local since 2008” che verrà distribuita come omaggio durante la serata di riapertura. 

PROGRAMMA OFF MODENA - Ecco alcuni degli appuntamenti da non perdere per la nuova stagione dell' OFF !

13 OTTOBRE – RHYMEBERRY (JAPAN)
18 OTTOBRE – MECNA – 10 ANNI DI OFF
3 NOVEMBRE – KUTSO
10 NOVEMBRE – CASTO – ROYO BOYO
24 NOVEMBRE – MURO DEL CANTO
8 DICEMBRE – LENNON DAY
22 DICEMBRE – LA MUNICIPAL
31 DICEMBRE – CAPODANNISSIMO
6 GENNAIO 2019 – TOBOLONE SOCIALE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapre l’OFF di Modena, la decima stagione dell'Associazione Culturale Stòff

ModenaToday è in caricamento