rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cultura

From Street to Street Culture, un nuovo progetto multidisciplinare in città

L'iniziativa firmata Black Yeti ssdrl sarà dedicata in particolare ai ragazzi con minori possibilità

La Società Sportiva Black Yeti SSD arl di Modena ha vinto il bando “Spazi civici di comunità” indetto da Sport e Salute con il progetto “From Street to Street Culture” che verrà pertanto interamente finanziato. Il progetto multidisciplinare e della durata di due anni, si concentra sul mondo degli street sport e della urban culture, realtà molto vicine ai giovani (specie delle ultime generazioni) ed in grado di affascinare ed attrarre un’ampia platea di fasce sociali, attraverso attività sia di carattere sportivo che artistiche e culturali offerte completamente a titolo gratuito. 

Il progetto “From Street to Street Culture” è rivolto prevalentemente a ragazze e ragazzi dai 12 ai 25 anni, in condizioni di disagio economico e/o sociale, con minori possibilità di accesso ad attività culturali e sociali, elementi fondamentali per giovani in profonda fase di crescita e il più delle volte relegati dalla società e pertanto in ribellione con essa. Il nostro intento è quello di veicolare la loro energia nella realizzazione di un percorso di crescita personale che li faccia avvicinare al mondo della “Urban Culture”.

I ragazzi avranno modo di praticare il nuovo sport olimpico dello skateboarding assieme agli insegnanti della Modena Skateboard School di Modena, potranno esprimersi attraverso il corpo con la Urban Dance (breakdance e ballo hip hop) assieme ai maestri della scuola di danza Centro La Fenice  - Lust A.S.D.

Particolarmente importante e prestigiosa la collaborazione con Amir Issaa, attivista sociale, rapper e scrittore. Amir porterà nel progetto la sua “Scuola di Rap” ed insegnerà ai partecipanti la storia del genere musicale street per eccellenza, oltre che a scrivere e cantare pezzi hip hop. Altro elemento fondamentale del progetto sarà una immersione nella Street Art, con workshop teorici e pratici, gite alla scoperta dei graffiti di Modena. L’intero progetto verrà documentato dagli stessi ragazzi, grazie alla collaborazione con Federico Romanello, fotografo e filmmaker specializzato negli action sport che guiderà un corso di Mobile Photo e Video Making. Infine è stata prevista un’attività di supporto psicologico con delle sedute di Mindfulness a cura della dott.ssa Giada Boschetto.

Da sempre, in quanto la sede dello skatepark “Rock and Ride” si trova presso la Polisportiva Villa d’Oro, operiamo all’interno di un quartiere alla continua ricerca di riscatto. Lo skatepark stesso nasce come opera riqualificazione urbana di uno spazio lasciato in disuso negli anni precedenti: la bocciofila della Villa d’Oro. 

Il valore aggiunto del progetto, oltre all’inclusività, multidisciplinarietà e multiculturalità, è dato dalla collaborazione con altre realtà modenesi e dalla presenza di professionisti pluricertificati. Assieme allo staff di Black Yeti ssrl, saranno presenti differenti realtà operanti sul territorio modenese e dedicate alle fasce più svantaggiate, con meno possibilità: Circolo ANSPI di Rovereto/Novi, Polisportiva Villa d’Oro, gruppo CEIS, Associazione Culturale “La Coccinella”, Associazione “Primagioco” asd di Cavezzo. Insomma, sono numerosissime le realtà che andranno a cooperare assieme affinché i giovani smettano di vivere la strada in quanto tale, ma arrivino a viverla in un’ottica si “Street Culture”.

Timeline 2023-2024 progetto “From Street to Street Culture”

  • Estate 2023: inizio attività con i ragazzi disabili di ASD Primagioco: workshop foto e video con Federico Romanello, workshop artistico e attività di skateboard
  • Inizio delle attività a metà settembre 2023 con tutti gli altri partner
  • Lezioni di skateboard: tutti i venerdì dalle 15.30 alle 19.30 da settembre a dicembre per il primo modulo e da febbraio a maggio 2024 per il secondo modulo. Per un totale di 30 ore di attività sportiva nella stagione 2023.24. Sempre durante questa stagione si avrà la presenza dell’atleta Agus per quattro volte.
  • Danza hip hop: 4 ore settimanali nei mesi di gennaio e febbraio per il modulo 1 e nei mesi di marzo e aprile 2024 per il modulo 2
  • Scuola di Rap a cura di Amir Issaa: 6 incontri da 4 ore nella stagione sportiva 23-24
  • Workshop foto e video a cura di Federico Romanello: 3 incontri da 4 ore nella stagione sportiva 23-24
  • Workshop ecosostenibilità ambientale a cura di Giada Boschetto: 2 incontri da 2 ore nella stagione sportiva 23-24
  • Eventi aggiuntivi: festa di fine corso a giugno/luglio e festa di Natale
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

From Street to Street Culture, un nuovo progetto multidisciplinare in città

ModenaToday è in caricamento