Cultura

“Teatro-Express”, il teatro a domicilio direttamente sul pianerottolo di casa

Un progetto di Peso Specifico Teatro, patrocinato dal Comune di Modena, per regalarsi e regalare cultura, arte e bellezza

In questo periodo così complesso e delicato, padroneggiato da un’emergenza sanitaria senza precedenti, tra i tanti settori che ne hanno risentito c’è quello culturale.  Il “Teatro-Express” - un’iniziativa della compagnia Peso Specifico Teatro, con il Patrocinio del Comune di Modena - vuole superare l’ostacolo del Covid19, cercando di rispettare le funzioni principali del teatro: educare, sviluppare un pensiero critico e apportare beneficio ad anima e corpo.

Roberta Spaventa, direttrice artistica del Peso Specifico Teatro, spiega che l’iniziativa consiste nella possibilità di ordinare un monologo, scelto da un apposito menù in cui sono presenti i testi di riferimento, che verrà recitato direttamente davanti alla porta di casa. Come c’è la possibilità di ordinare cibo a domicilio, così anche l’idea di monologhi recitati sui pianerottoli nasce dal bisogno di ristorare l’anima.

I pianerottoli, solitamente visti come luoghi di passaggio, si trasformano invece in luoghi di incontro e di relazione, attraverso performance della durata di circa dieci minuti in cui l’importanza del contatto visivo è il fulcro.

Dall’8 dicembre al 6 gennaio nasce l’opportunità di regalarsi o di regalare un messaggio d'amore (per esempio dedicando al proprio amato un brano tratto da “Romeo e Giulietta” di Shakespeare), d'amicizia o un racconto animato per i più piccoli, per poter stare vicino a qualcuno che non si ha l’occasione di vedere. Basta visitare il sito www.pesospecificoteatro.org o chiamare il numero 380 3696993 per conoscere i prezzi, gli orari disponibili e i monologhi disponibili e prenotare alla mail pesospecifico@gmail.com.

La volontà è quella di portare speranza, consapevolezza, presenza e di avvicinare le persone alla cultura: un mondo fragile che ha bisogno di un’attenzione particolare, specialmente in questo momento. 

Andrea Bortolamasi, assessore alla Cultura del Comune di Modena, aggiunge che “è indispensabile continuare a sostenere un settore strategico per il disegno complessivo della Città. Quando parliamo di cultura, infatti, parliamo di lavoro. Bisogna essere presenti oggi per affermare l’esistenza e l’indispensabilità del settore anche nel futuro”. Bortolamasi prosegue spiegando che lo streaming, seppur importante, non basta più, dal momento che la cultura è in primo luogo prossimità, incontro e relazione. 

Il Teatro-Express permette di mantenere il distanziamento fisico ma di accorciare quello sociale. Attraverso un regalo sicuramente originale, ma che significa tanto per questo mondo, si ha la possibilità di offrire un momento di arte e svago a noi stessi o a chi vogliamo bene e garantire un sostegno al settore.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Teatro-Express”, il teatro a domicilio direttamente sul pianerottolo di casa

ModenaToday è in caricamento