Giovedì, 29 Luglio 2021
Cultura

UniMoRe racconta le eccellenze gastronomiche emiliane agli studenti della Normandia

UniMoRe è al centro di un'esperienza tra le produzioni top alimentari che vedranno partecipare studenti francesi dell'Università di Caen in Normandia, ospiti del Dipartimento di Scienze della Vita per una settimana

Inizia il viaggio alla scoperta delle eccellenze gastronomiche italiane ed emiliane per 23 studenti francesi dell’Università di Caen (Normandia) arrivati a Reggio Emilia per frequentare la Summer School organizzata dal Dipartimento di Scienze della Vita di Unimore. La Summer School Biogest Siteia di Unimore, nata da una consolidata collaborazione fra il prof. Andrea Pulvirenti e l’Università francese, è un appuntamento che si ripete per il secondo anno e mira a far conoscere ed apprezzare le eccellenze dell'Emilia Romagna sia con lezioni frontali che con esperienze dirette.

La parte più teorica vede il coinvolgimento di docenti le cui competenze spaziano dal food packaging, alla sicurezza alimentare, fino alla zootecnia e questa multidisciplinarietà permette di proporre anche quest’anno un programma molto interessante e innovativo. Numerose le visite previste, come quelle al Consorzio del Parmigiano Reggiano, alle Latterie locali e prosciuttifici, fino alla visita a FICO, il Parco Agroalimentare più grande d’Europa, che arricchiranno ulteriormente il programma didattico permettendo di entrare direttamente a contatto con importanti realtà del nostro territorio. I saluti iniziali, rivolti agli ospiti dal Direttore del Dipartimento prof.ssa Daniela Quaglino, nella giornata di martedì 3 luglio nell’Aula di Biologia in via Kennedy 17/I a Reggio Emilia, daranno il via ufficiale a questa esperienza, che si concluderà il 12 luglio 2018.

“Non posso che esprimere la mia soddisfazione nel dare anche quest’anno il benvenuto ad un nutrito gruppo di studenti francesi – afferma la prof.ssa Daniela Quaglino di Unimore - che consolida la nostra collaborazione con l’Università di Caen e che sottolinea l’impegno del Dipartimento per realizzare la internazionalizzazione quale strumento di primaria importanza per permettere agli studenti di integrare il proprio percorso formativo e acquisire una sempre maggiore molteplicità di competenze. Ringrazio anche il prof. Pulvirenti per l’impegno nell’organizzare un programma sempre molto coinvolgente in grado di stimolare l’interesse e la curiosità degli studenti”

Ad accompagnare i ragazzi tra lezioni, laboratori e visite guidate sarà il prof. Andrea Pulvirenti di Unimore. “Dopo il successo del 2016, - commenta il prof. Andrea Pulvirenti di Unimore - con grande piacere ospitiamo ancora studenti universitari provenienti dalla Normandia. Riprenderemo la stessa formula che è tanto piaciuta ai partecipanti d’oltralpe; affronteremo in modo scientifico le tematiche inerenti le eccellenze alimentari emiliane e mostreremo i luoghi e le modalità di produzione. Un grande impegno ma anche tanta soddisfazione”.Le lezioni si terranno prevalentemente presso i laboratori del Campus San Lazzaro al Padiglione Besta e nei laboratori di via Kennedy a Reggio Emilia, dove gli studenti saranno coinvolti in test ed esperimenti scientifici, ed al Tecnopolo di Reggio Emilia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

UniMoRe racconta le eccellenze gastronomiche emiliane agli studenti della Normandia

ModenaToday è in caricamento