Domenica, 13 Giugno 2021
Cultura

"Un'Unione di diritto forte e giusta dal punto di vista sociale": se ne discute il 17 maggio a Giurisprudenza

Il Dipartimento di Giurisprudenza ospiterà un incontro virtuale dedicato alle tematiche sociali dell’Unione europea. Il momento di studiovedrà la presenza di esperti, giuristi e accademici

Si svolgerà lunedì 17 maggio p.v. il convegno "Un'Unione di diritto forte e giusta dal punto di vista sociale: dialogo con i cittadini", organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza, dal Centro di Documentazione e Ricerche sull'Unione europea (CDE) e dal Dottorato di Ricerca in Scienze Giuridiche, insieme al Comune di Modena (centro EuropeDirect) e con il patrocinio della Commissione europea, del Parlamento europeo e della Fondazione Basso.

L'incontro, che consisterà in un dialogo on-line  tra i due relatori e il pubblico, composto da docenti, dottorandi e studenti di Unimore e rappresentanti della società civile, si inserisce nel progetto "La Conferenza sul futuro dell’Europa Un nuovo slancio per la democrazia europea",  realizzato  dalla rete dei CDE italiani in collaborazione con la Commissione UE ed è volto a sensibilizzare i cittadini europei sulla Conferenza sul futuro dell'Europa, che si è aperta lo scorso 8 maggio e mira soprattutto a raccogliere proposte da parte loro in vista di un miglioramento del quadro giuridico-istituzionale dell'Unione

Relatori saranno Roberto Santaniello, Consigliere speciale per i media e la comunicazione della Rappresentanza a Milano della Commissione UE, e Giuseppe Bronzini, Presidente della sezione lavoro della Corte di Cassazione.

Porteranno i loro saluti il Prof. Elio Tavilla, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, il Prof. Alberto Tampieri, Coordinatore del Dottorato in Scienze Giuridiche, e la Dott.ssa Anna Maria Lucà, Assessora all'Europa e alla cooperazione internazionale del Comune di Modena.  

Il dialogo sarà coordinato dal Prof. Marco Gestri, Direttore del Centro di documentazione e ricerche sull'UE, e moderato dal Prof. Salvatore Aloisio, del Centro di documentazione e ricerche sull'UE e del Dipartimento di Economia Marco Biagi.

Focus dell'incontro, oltre agli aspetti orizzontali relativi alla riforma delle istituzioni UE, sarà la dimensione sociale dell'Unione e la sua attenzione verso le fasce più deboli e i soggetti maggiormente toccati dalla pandemia

Per partecipare al convegno, che si svolgerà on-line dalle ore 11.00, è necessario registrarsi, compilando il modulo di iscrizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un'Unione di diritto forte e giusta dal punto di vista sociale": se ne discute il 17 maggio a Giurisprudenza

ModenaToday è in caricamento