rotate-mobile
Mercoledì, 4 Ottobre 2023
Cultura

Vivere Appennino | Le torri più belle dell'Appennino Modenese

Il nostro Appennino è disseminato di torri, castelli e rocche. Vi proponiamo un itinerario per scoprire le grandi strutture militari e di difesa dell'Appennino medioevale

LE TORRI DI PAVULLO. E'  sicuramente quello più ricco di torri quello di Pavullo. Infatti in questo comune famoso per i suoi borghi e castelli, trova tre splendide esemplari di torri, che sono per l'appunto la Torre di Gaiato, la Torre di Lavacchio e  la Torre di Montorso.

TORRE DI ROSOLA (ZOCCA). Meraviglioso esempio di torre conservata, essa rappresenta lo sviluppo architettonico delle torri duecentesche. Vi si accedeeva passando per un alto ponte centinato in arenaria, posto all'altezza del primo piano.

TORRE DEL MERCATO (MONTEFIORINO). E' torre che spicca dal noto castello o rocca di Montefiorino, quella che fu la sede della Repubblica Partigiana nel 1944 e che oggi contiene le sale del Comune e il Museo della Resistenza. La torre di origine trecentesca è stata restaurata nel XVI secolo e poi ristrutturata nella seconda metà del Novecento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vivere Appennino | Le torri più belle dell'Appennino Modenese

ModenaToday è in caricamento