De Revolutionibus, le Operette Morali di Leopardi in scena al Nuovo Cinema Teatro Italia

Venerdì 31 gennaio, alle 21.15, nuovo appuntamento con la stagione del Nuovo Cinema Teatro Italia di Soliera, nell’ambito della stagione Arti Vive Habitat. In scena approda “De revolutionibus. Sulla miseria del genere umano”, uno spettacolo diretto e interpretato da Giuseppe Carullo e Cristiana Minasi.

Sul palco due attori con un carro di Tespi, in una partitura raffinata di gesti e parole, giocano i personaggi di due Operette Morali di Giacomo Leopardi, per portare amare e ironiche riflessioni sulla nullità del genere umano. Uno spettacolo sulla “miseria” intesa come valore e insieme condanna. Se ne “Il Copernico” l’uomo, ricollocato ai margini dell’universo, può sperare nell’ arte poetica dunque nella rivoluzione del nuovo mirare nella profondità della propria miseria, in “Galantuomo e Mondo” la rivoluzione procede al contrario e diventa involuzione, disegnandosi gli estremi d’un freddo quadro di miseria dove “tutti gli uomini sono come tante uova”, dove è proibito ogni segno di vera vita. La prima “Operetta infelice e per questo morale” si ribalta lasciando il posto all’“Operetta immorale e per questo felice”.
Rivoluzione e miseria sono parole che riempiamo di una natura ambigua e paradossale, nell’unica certezza di volerci aggrappare al teatro, fatto di piccole cose, ma capace di grandissime riflessioni sul potere dell’uomo di ribellarsi e, dunque, ritrovarsi. Passeggiando con il Maestro della più amara e saggia ironia, ci disperdiamo giocando con scenari che danno largo all’immaginazione, sperando di far scivolare il pubblico nella finestra di questo “oltre” che ancora in vita ci rimane e che può, con i suoi scherzi, renderci partecipi rivoluzionari del Sentimento del Sublime.

Com’è consuetudine per la stagione teatrale solierese, sabato 1 e domenica 2 febbraio la compagnia rimane per tenere un workshop rivolto ad attori, danzatori per la definizione di piccoli corti teatrali autogenerati, per il tramite dello strumento dell’improvvisazione funzionale alla scrittura scenica, con particolare attenzione rivolta all’uso degli oggetti. E’ possibile anche la partecipazione di drammaturghi, interessati alla messa per iscritto e libera reinterpretazione delle improvvisazioni sceniche. L’obiettivo del laboratorio è quello di una perfetta integrazione di tutti gli elementi volti alla migliore realizzazione di un piccolo atto scenico auto creato, con scelta integrata e perfettibile di tutti gli elementi (persona, compagni, spazio, tempo, oggetti, costumi, testo).

Per informazioni e iscrizioni: laboratori@stefanocenci.org. La biglietteria è aperta nei giorni di spettacolo a partire dalle 20. La prenotazione dei biglietti è gratuita chiamando i numeri 059.568581, 059.859665 o scrivendo a cinemateatroitalia@fondazionecampori.it. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Oltreconfine, le migrazioni raccontate da SquiLibri a La Tenda

    • solo oggi
    • Gratis
    • 25 settembre 2020
    • La Tenda
  • Manifesto/Manifesti, lo spettacolo di Sergio Blanco e Gabriel Calderón arriva al Teatro delle Passioni

    • da domani
    • Gratis
    • dal 26 al 27 settembre 2020
    • Teatro delle Passioni

I più visti

  • "Non è la sagra!", a Castelvetro due settimane di eventi diffusi per celebrare il Grasparossa

    • Gratis
    • dal 13 al 27 settembre 2020
    • Castelvetro
  • Celebrazioni di Luciano Pavarotti, un ricchissimo programma di concerti

    • dal 5 settembre al 12 ottobre 2020
  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Escursioni, tre appuntamenti alla scoperta della Via Romea Nonantolana

    • dal 13 al 27 settembre 2020
    • vedi articolo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ModenaToday è in caricamento