DNA, uno spettacolo tra musica e scienza. AIRC e Deproducers uniti contro il cancro

Fondazione AIRC e Deproducers proseguono il tour di ‘DNA’ con la tappa di Carpi in programma venerdì 13 settembre in piazza Martiri a partire dalle ore 22.00. Uno spettacolo dalle grandi atmosfere che conduce il pubblico del Festival della Filosofia alla scoperta del valore della ricerca scientifica, sia come strumento fondamentale contro il cancro, sia come metafora del processo di miglioramento di se stessi attraverso la conoscenza. 

‘DNA’ è un’opera originale che unisce musica e scienza, nata grazie alla genialità artistica dei Deproducers - Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Max Casacci e Riccardo Sinigallia – con la consulenza scientifica del filosofo evoluzionista Telmo Pievani e le immagini realizzate da Marino Capitanio. Un percorso coinvolgente che permette a Fondazione AIRC di raccontare in modo innovativo ed emozionante il valore culturale della ricerca oncologica nel nostro Paese. 

‘DNA’ propone un viaggio in otto capitoli dove si toccano temi come l’abiogenesi, la nascita della pluricellularità, la differenza tra caso e necessità. E ancora il racconto di 200mila anni della nostra storia di specie durante i quali si sono succedute 8.000 generazioni e sono vissuti 107 miliardi di esseri umani. Ma anche la scoperta del DNA come la più grande invenzione dell’evoluzione e l’incontro con LUCA, the Last Universal Common Ancestor. Per arrivare infine a raccontare il cancro, le sue mutazioni e gli elementi che la scienza ha per riconoscerlo e contrastarlo. 

“Partiremo dalle origini della vita per arrivare a spiegare la logica perversa delle mutazioni genetiche come il cancro e capire come sconfiggerlo – racconta Telmo Pievani, filosofo ed evoluzionista che vestirà i panni del narratore lungo i 90 minuti dello spettacolo – Grazie a brani musicali inediti e immagini emozionanti, ‘DNA’ catturerà il pubblico portandolo a ripercorrere le tappe più significative del  calendario cosmico. Uno spettacolo appassionante, ricco di suggestioni, per ripercorrere la storia che accomuna ogni essere umano, dalla formazione delle prime cellule alla comparsa dell’Homo sapiens, fino alle nuove conquiste della genetica. Chiuderemo con una dichiarazione collettiva, un messaggio di speranza e un invito a continuare a sostenere con determinazione la ricerca oncologica”. 

Per comunicare un progetto così innovativo AIRC introduce il concept ‘Wonder Why’ che racchiude gli elementi della curiosità e della sorpresa punti di forza della creatività dei ricercatori e di tutte le persone che guardano al mondo per farsi domande e lasciarsi stupire dalle risposte.

Banco BPM, partner istituzionale di Fondazione AIRC, sostiene ‘DNA’ per favorire la divulgazione scientifica e il coinvolgimento del pubblico al sostegno della ricerca sul cancro. Questa partnership si inserisce in una più ampia visione di responsabilità Sociale di Impresa, per coinvolgere i dipendenti, le loro famiglie, i clienti e le comunità locali.


 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Healthytude", a Modena il 2° Convegno Nazionale di Oncoestetica

    • 29 settembre 2019
    • Forum Monzani
  • "Amori e relazioni nell'era del web", un convegno al Forum Monzani

    • 6 ottobre 2019
    • Forum Monzani
  • "Agenda ONU 2030", a Formigine un incontro sullo sviluppo sostenibile

    • Gratis
    • 20 settembre 2019
    • Castello di Formigine

I più visti

  • Appennino walking, quattro trekking alla scoperta dell'appennino modenese

    • dal 9 giugno al 22 settembre 2019
    • Appennino Modenese
  • Enogastronomia e divertimento, inaugura a Castelvetro la 52° Sagra dell'Uva e del Lambrusco Grasparossa

    • Gratis
    • dal 15 al 22 settembre 2019
    • Centro Storico
  • Settembre Formiginese, cinque settimane di iniziative per la 48ª edizione

    • Gratis
    • dal 31 agosto al 29 settembre 2019
    • Formigine
  • McCurry, 70 immagini scattate in ogni angolo del mondo dedicate alla passione per la lettura

    • dal 13 settembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Palazzo dei Musei, Sala Mostre e Gallerie Estensi
Torna su
ModenaToday è in caricamento