Sabato a Modena torna "La Festa Della Musica"

La stagione 2015-16 degli Amici della Musica di Modena si chiude sabato 25 giugno alle 21:15 nel Chiostro di Palazzo S. Margherita a Modena con l'appuntamento, ormai consolidato e di grande successo, della Festa della Musica. Le porte aperte del chiostro sono un segnale chiaro: la festa è aperta agli ascoltatori curiosi e ai musicisti di qualità, con esperienze molteplici e proposte originali i cui contenuti si rinnovano in tutte le edizioni: quest'anno è in programma la prima italiana del concerto-concept NIDRA. Protagonisti dello spettacolo sono Giacomo Baldelli, chitarrista di Reggio Emilia (ma ora residente a New York), definito dalla critica come “uno dei chitarristi più completi della sua generazione” e OOOPStudio, ovvero la coppia di videomaker Alessandro Grisendi e Marco Noviello, reduci dal recente successo di Cinderella, balletto di cui hanno curato la video-scenografia e con cui si è aperta l'ultima Stagione della Danza del Teatro alla Scala di Milano.
NIDRA è stata opera vincitrice dell'edizione 2015 del Queens New Music Festival e, dopo la prima a New York nel maggio 2015, è stata successivamente riproposta, sempre a New York, presso la prestigiosa Gallery MC. Il New York Times ha scritto di questo spettacolo: è “un tour de force per chitarra elettrica e video”.

Definita dagli autori come un'opera “multisensoriale”, NIDRA è un concept fondato sulla dicotomia tra conscio e inconscio, interno ed esterno; il soggetto narra di un viaggio dell'essere umano alla scoperta della propria fisicità, dei propri pensieri, sogni e incubi. La parte musicale dello spettacolo si sviluppa su una selezione di brani per chitarra elettrica eseguiti dal vivo da Baldelli, tra cui il capolavoro di Fausto Romitelli Trash TV Trance, il brano per chitarra elettrica sola e orchestra di chitarre pre-registrata Electric Counterpoint di Steve Reich (presentato qui in una versione interamente realizzata dal chitarrista reggiano negli studi CreekSound di Brooklyn) e Dream di John Cage, trascritto per chitarra elettrica. Il concept e i brani in scaletta sono stati la diretta ispirazione per la creazione di sei cortometraggi originali prodotti da OOOPStudio, che si configurano così come un vero e proprio dialogo tra musica e immagine. Il prologo della performance varia ad ogni esecuzione ed è dedicato a brani in prima assoluta o di recente composizione: per l'evento modenese è stato scelto Bende Elastiche, ispirato all'arte analitica dell'artista Paolo Cotani, che porta la firma del compositore marchigiano Paolo Tarsi. 

Il concerto, realizzato in collaborazione con la Galleria Civica di Modena, il Centro Musica del Comune di Modena e la Biblioteca “A. Delfini”, è a ingresso libero. In caso di maltempo lo spettacolo si terrà allo stesso orario presso la Sala Grande della Galleria Civica. 

La stagione concertistica 2015-2016 degli Amici della Musica è promossa e curata dall’Associazione Amici della Musica di Modena, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Regione Emilia Romagna e di BPER Banca e il sostegno finanziario e organizzativo dei Comuni di Castelnuovo Rangone, Modena, Nonantola, San Cesario sul Panaro, Spilamberto e Vignola.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Cinque weekend di poesia, arte e musica dal Teatro Comunale di Carpi: si parte con Dante

    • Gratis
    • dal 6 febbraio al 8 marzo 2021
    • Online
  • Anna Campori Seghizzi, alla Galleria Estense una mostra dossier della nobildonna modenese

    • dal 15 febbraio al 2 maggio 2021
    • Galleria Estense
  • Panchina rossa e incontri online: gli eventi di Sassuolo per la Festa della Donna

    • Gratis
    • dal 8 al 21 marzo 2021
    • Online
  • Arte in Tabaccheria: Mihaela Dodan è la seconda artista dell'anno

    • Gratis
    • dal 22 febbraio al 8 marzo 2021
    • Tabaccheria Vento di Manuel Frassinetti
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ModenaToday è in caricamento