rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Eventi

Modena Benessere, a settembre il festival dedicato alle discipline olistiche

Il 20 e 21 settembre a Modena Fiere debutta Modena Benessere Festival; un grande happening dedicato alle discipline olistiche per combattere stress, crisi e protrarre tutto l'anno i benefici dell'estate.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Raggiungere la condizione di benessere è uno dei propositi più ambiti dei giorni nostri e, durante l'estate, complici la bella stagione e le vacanze, molti di noi raggiungono l'apice della forma psicofisica. Mantenere e migliorare questo equilibrio psichico, fisico e mentale durante tutto l'anno è l'obiettivo di Modena Benessere Festival, il nuovo evento in programma a Modena Fiere sabato 20 e domenica 21 settembre 2014.

L'happening è stato concepito proprio per rispondere all'aspirazione di conoscere nuovi percorsi e strumenti per la cura di sé stessi grazie ad un'offerta espositiva e di contenuti altamente specializzati ma al contempo eterogenei, in grado di rispondere a tutte le esigenze, dove si incontrano antichi e nuovi metodi per migliorare la qualità della propria vita.

La rassegna merceologica comprende prodotti ecologici e cosmesi naturale, soluzioni per l'abitazione messe a punto da specialisti di bioedilizia e bioarchitettura, abbigliamento ed accessori ecocompatibili, editoria, manuali e tantissime proposte di trattamenti, massaggi, discipline sportive, terapie dolci: uno straordinario melting pot di prodotti e terapie occidentali e orientali. Dall'incontro con l'arte e la cultura nipponica scaturisce la sezione dedicata al Giappone, paese ospite di questa prima edizione di Modena Benessere, che proporrà Yuzen (l'arte di decorare i kimono), sumi-e (pittura zen), chanoyu (la cerimonia del the), origami, ikebana (arte delle composizioni floreali), aikido, judo, kendo, shiatsu, iaido ed altre testimonianze provenienti dal paese del Sol Levante. Per l'occasione l'ADO, Area Discipline Orientali della Uisp, curerà il programma di esibizioni e dimostrazioni di Arti Marziali tradizionali.

L'approccio olistico è il comune denominatore dell'appuntamento modenese in cui i portavoce delle più antiche tradizioni del mondo si riuniscono a studiosi focalizzati al contemporaneo e alla ricerca, trasmettendo il frutto delle loro esperienze e ricerche al pubblico. Si possono già appuntare in agenda le numerose conferenze presentate da illustri personalità del settore, tra cui l'incontro nazionale FISIEO (Federazione Italiana Shiatsu Insegnati e Operatori), dedicato al tema 'Crisi, pericolo e opportunità?' (20 settembre ore 16,30). La crisi porta inevitabilmente verso un cambiamento e lo shiatsu stimola il riequilibrio, favorendo lo sviluppo di un nuovo stile di vita in linea con il momento presente e potenziando la consapevolezza del pericolo e delle opportunità. Il convegno conclude il ciclo di iniziative organizzate nell'ambito de 'La settimana dello Shiatsu' con diversi appuntamenti in tutta Italia. FIS, Federazione Italiana Shiatsu, darà vita ad un'area dedicata ai trattamenti e a lezioni introduttive gratuite di shiatsu.

Di grande rilievo anche il convegno nazionale della Scuola Italiana di Naturopatia (21 settembre ore 14) che si candida ad essere un importante riferimento a livello nazionale per tutti i naturopati, dunque un'occasione imperdibile per i professionisti del settore che desiderano rimanere aggiornati, ma anche per i neofiti che, spinti anche dalla semplice curiosità, intendono approcciarsi alla conoscenza delle discipline naturali. Il pubblico potrà inoltre intrattenersi nell'area Experience e nell'area Relax a cura degli istruttori Vitaly Tao: tanti trattamenti, momenti ricreativi e free class per apprendere i segreti della Ginnastica Facciale, conoscere il Nia e la Yogaeira, liberare endorfine con lo Yoga della risata, scoprire la Danza orientale, meditare con i mantra.

Modena Benessere presenterà anche un doppio contest di Face and Body Painting Art in cui quarantotto artisti (24 per il face painting e 24 per il body painting) si 'sfideranno' sui corpi delle modelle trasformandole in vere e proprie opere d'arte viventi. Il Face painting si svolgerà sabato 20 settembre e sarà sul tema 'Viaggio nel Tempo' mentre, domenica 21 settembre, sarà la volta del concorso di body painting sul tema 'Favole, poesie e racconti? L'arte della narrativa'. Come in un atelier di pittura, il pubblico potrà ammirare dal vivo e fotografare tutte le fasi di trasformazione. Al termine le modelle saranno a disposizione per i set fotografici e si esibiranno in una spettacolare performance di musica e danza. Il body painting è una tecnica antichissima che affonda le sue radici nelle usanze di popoli tribali Africani, Indiani e centro Americani, mentre in Giappone lo si trova a partire dal 550 d.C. e per distinguere le classi sociali. A differenza di altre forme di body art la durata del body painting è temporanea: ogni opera è destinata alla cancellazione e, per questo aspetto, è paragonabile ai mandala, in cui il gesto di 'distruzione' vuole ricordare la caducità delle cose e la rinascita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena Benessere, a settembre il festival dedicato alle discipline olistiche

ModenaToday è in caricamento