menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forum Eventi: cinque nuovi appuntamenti in diretta streaming su scienza, narrativa, psicologia e politica,

E' un calendario che si arricchisce continuamente quello del BPER Banca Forum Monzani di Modena e che accompagnerà il suo pubblico per tutto il mese di marzo: "Forum Eventi", la rassegna organizzata da BPER Banca con il patrocinio del Comune di Modena, propone cinque nuovi appuntamenti in diretta sui canali social del Forum.

Marzo si apre con un libro che racconta la storia e l'evoluzione dell'Intelligenza Artificiale dalla voce di chi la sta progettando giorno per giorno nei centri di ricerca italiani e spiega come essa sia frutto del pensiero, del controllo e del comportamento umano: Rita Cucchiara presenta "L'intelligenza non è artificiale" (Mondadori) domenica 7 marzo alle 17.30. Era il 3 gennaio 1983 quando la rivista «Time» assegnò per la prima volta nella sua storia il premio di «persona dell'anno» non a un essere umano bensì al personal computer. Quella celebre copertina sanciva una svolta epocale, l'inizio di una rivoluzione tecnologica che ci avrebbe traghettato verso il mondo nuovo, veloce e leggero dell'Intelligenza Artificiale. Con il tempo l'Intelligenza Artificiale è diventata una forma di intelligenza diversa, che partendo dai dati e dall'esperienza è capace di imparare e quindi di parlare, vedere, sentire, guidare, muoversi e interagire con gli esseri umani. Lavora con l'uomo nella medicina elaborando migliaia di immagini, nell'industria, nella finanza, supporta la sicurezza nazionale e può diventare pericolosa se progettata o utilizzata in modo sbagliato.

"Sembrava bellezza" (Mondadori) è un romanzo sull'impietoso trascorrere del tempo, e su come nel ripercorrerlo si possano incontrare il perdono e la tenerezza, prima di tutto verso se stessi. Teresa Ciabatti lo propone domenica 14 marzo alle 17.30: un romanzo di madri e di figlie, di amiche, in cui l'autrice mette in scena le relazioni, tra donne e non solo. Un libro animato da uno sguardo che innesca la miccia del reale e, senza risparmiare nessun veleno, comprende ogni umana debolezza. Ad accogliere il lettore tra le pagine di questo romanzo è una donna, una scrittrice, che dopo essersi sentita ai margini per molti anni ha finalmente conosciuto il successo. Vive un tempo ruggente di riscatto, che cerca di tenersi stretto ma ogni giorno le sfugge un po' di più. Proprio come la figlia, che rifiuta di parlarle e si è trasferita lontano.

Ogni italiano butta nella spazzatura 100 grammi di cibo al giorno, cioè 37 chili all'anno: sulla pattumiera pesano soprattutto pane e verdure fresche, assieme alla pasta fresca e non, che viene spesso gettata senza essere stata consumata. Sull'economia di una famiglia media diventano 85 chili annui, che equivalgono a un costo di 450 euro (dati Osservatorio Waste Watcher); ma il costo finale lievita se si considerano anche il processo di produzione del cibo e quello di smaltimento dei rifiuti. Ma esiste davvero un metodo per eliminare gli sprechi? Un metodo efficace, alla portata di tutti, che non imponga grossi sacrifici? Domenica 21 marzo alle 17.30 risponde Andrea Segrè - ordinario di Politica agraria internazionale e comparata all'Università di Bologna, fondatore della campagna Spreco Zero, di Last Minute Market e di Waste Watcher, l'Osservatorio nazionale sugli sprechi e l'economia circolare - presentando "Il metodo spreco zero" (edizioni Bur Rizzoli): la risposta è "sì" ed è possibile sperimentarlo in prima persona nell'arco di una settimana, seguendo i consigli del volume.

Amore, amicizia, felicità. Tre parole sacre da cui ripartire sempre, tre modi di vivere il coraggio dei sentimenti e prendersi cura della loro estrema fragilità. "La fragilità del bene" (Einaudi) è l'ultimo libro dello psichiatra Paolo Crepet che raccoglie in un unico volume i suoi tre saggi - Sull'amore, Elogio dell'amicizia, Impara a essere felice - e che l'autore presenta domenica 28  marzo alle 17.30. Qui mette a fuoco i legami che rendono uniche le nostre vite, in primis l'amore, che ha bisogno di essere contaminato, anche quando costa, anche quando sa di amaro e di lacrime. Sentimento «piú dogmatico dell'amore» è l'amicizia, che non conosce sfumature di comodo, che è tutto o niente, e ha bisogno di ancora piú coraggio dell'amore, perché richiede l'assoluta conquista dell'altro e la totale perdita di sé. Ultima tappa di questa guida amichevole sul sentiero della maturità affettiva è la felicità: per raggiungerla, dobbiamo impegnarci ad avviare una piccola rivoluzione della gioia e della positività.

"Quando ho toccato il cielo, il Sistema ha deciso che dovevo andare all'inferno"Luca Palamara, ex membro del Csm, nell'ottobre 2020 viene radiato dall'ordine giudiziario in seguito a un'indagine sul suo ruolo di mediatore all'interno del sistema delle correnti della magistratura. Incalzato dalle domande di Alessandro Sallusti, Palamara mercoledì 31 marzo alle 21 presenta "Il Sistema" (Rizzoli) e racconta il meccanismo che ha pesantemente influenzato la politica italiana. Il "Sistema", spiega Palamara nel libro, "è il potere della magistratura, che non può essere scalfito: tutti coloro che ci hanno provato vengono abbattuti a colpi di sentenze, o magari attraverso un abile cecchino che, alla vigilia di una nomina, fa uscire notizie o intercettazioni sulla vita privata o i legami pericolosi di un magistrato". Un libro-intervista in cui l'ex pm porta avanti la sua autodifesa e denuncia quelli che ritiene essere i mali del nostro sistema-giustizia.

E' possibile seguire gli incontri con l'autore di Forum Eventi in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube "BPER Banca Forum Monzani" o dall'account twitter @GruppoBPER_PR.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ferrari, a maggio apre il ristorante Cavallino di Maranello

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento