San Cesario, confronto fra i cittadini sul problema della puzza di bitume

Una serata all’insegna dell’informazione, più che necessaria dopo le tante proteste e le centinaia di firme raccolte a San Cesario per dire basta alla puzza di asfalto bruciato in paese e pretendere controlli costanti ed adeguati alle emissioni dell’impianto per la produzione di conglomerato bituminoso (asfalto) situato sull’altra sponda del fiume Panaro, in territorio di Spilamberto. I cittadini vogliono sapere cosa sono costretti a respirare e quali problemi possono insorgere per la loro salute, gli impianti per la produzione di asfalto possono infatti emettere sostanze cancerogene in misura tutt’altro che trascurabile, anche ai sensi delle normativa vigente in Italia. 

Non a caso la Provincia, a suo tempo, pose dei limiti ben precisi alle emissioni di sostanze cancerogene tanto che l’impianto per la produzione di asfalto a noi vicino, quello di Magazzino di Savignano, non è mai entrato in attività.  

Interverranno il Prof. Luciano Forlani, docente alla Facoltà di Chimica Industriale dell’Università di Bologna, il Dott. Fabrizio Odorici del Comitato Bazzanese Ambiente e Salute ed il Dott. Roberto Monfredini, Presidente di AIF e membro del direttivo di Medicina Democratica. La redazione è invitata a partecipare.
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Basta uno sguardo: dodici fotografie ritraggono l'anima del Mercato Albinelli

    • Gratis
    • dal 12 dicembre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Mercato Albinelli
  • La magia del Natale si accende con il presepe dell'Ex Cinema Principe

    • Gratis
    • dal 8 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Ex Cinema Principe
  • Convegno Nazionale sulla Cannabis terapeutica, a Modena la seconda edizione

    • dal 6 al 7 febbraio 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento