La vita sotto scorta di un testimone di giustizia, al Drama Teatro "Ionica" di Alessandro Sesti

Una giornata di teatro e impegno civile tra gli appuntamenti della rassegna La corsa di fuochi di Drama Teatro: un incontro con le scuole, lo spettacolo “Ionica” e un approfondimento con l’autore.

Ionica, la pièce teatrale di Alfonso Russi e Alessandro Sesti, dedicata alla ‘ndrangheta ionica, sarà al Drama di via Buon Pastore sabato 7 dicembre alle 21, anticipato alle ore 18 da un incontro al quale parteciperanno: la compagnia, il testimone di giustizia calabrese Andrea Dominijanni, il commissario Luigi Portesi della Questura di Catanzaro (preziosi consulenti nella stesura del testo) e l’Assessore alle politiche del lavoro e legalità del Comune di Modena Andrea Bosi.

Sesti ci propone uno spettacolo fatto di storie di mafia e nato da interviste, biografie e ricerche in terra di Calabria, per comprendere o almeno provare a immaginare, una vita sotto scorta. Per poterlo scrivere ha provato egli stesso a vivere la negazione di libertà e la paura che accompagna le giornate di un testimone di giustizia, mettendosi nella sua pelle. Questo ha fatto Alessandro Sesti vivendo per giorni a Sant’Andrea Apostolo dello Ionio accanto ad Andrea Dominijanni, che per scelta (“un atto d’amore verso la sua famiglia e la società”) ha perduto la libertà. Sesti restituisce al pubblico le emozioni, le parole ascoltate e le memorie della famiglia Dominijanni, in forma di narrazione diretta e cruda, su una scena quasi vuota: una sedia, un attore, un panettone e tre musicisti (Debora Contini, Emanuele Verzieri, Gabriele Paperini). Riporta in sintesi le parole stesse dei calabresi che maledicono la mafia come destino: “Qui lungo la Ionica, la ‘ndrangheta è come la polvere frutto dell’aridità: si posa ovunque, si insinua negli angoli più nascosti, sporca cose ed anime, la respiri senza accorgertene… È come un arto in cancrena”. 

Dominijanni dal 2015, anno in cui ha testimoniato contro i componenti di alcune ‘ndrine a più alto tasso di mafiosità della fascia ionica, ha contribuito a infliggere un colpo durissimo alla ‘ndrangheta calabrese. Ha ripercorso e rivelato con le sue testimonianze trent’ anni di sottomissione alle leggi e alle prepotenze mafiose. Grazie a lui sono stati arrestati e condannati i principali capi bastone e sgarristi delle ‘ndrine operanti nell’area. Infine, l’incontro con Sesti ha reso l’esperienza narrazione e il suo coraggio esempio. 

Per l’importanza del tema e dell’intero progetto Ionica diventa messaggio politico che prende vita anche fuori dai teatri e che l’autore concentra in poche parole: “Dovremmo noi tutti come societas premiare chi ha il coraggio di denunciare. Non basta limitarsi a proteggerli mettendoli agli “arresti domiciliari” sotto scorta”. Per portare questo messaggio tra i giovani in mattinata è prevista una replica speciale dello spettacolo rivolta agli studenti delle scuole superiori modenesi che si terrà al teatro Sacro Cuore.

La rassegna di Drama è sostenuta da Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Comune di Modena, Regione Emilia-Romagna, BPER. Si prenota al numero 059 8722717- 328 1827323.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Celebrazioni di Luciano Pavarotti, un ricchissimo programma di concerti

    • dal 5 settembre al 12 ottobre 2020
  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Spilamberto, Vignola e Castelvetro: alla scoperta dei borghi delle Terre di Castelli con Free Walking Tour

    • dal 19 settembre al 14 novembre 2020
    • Terre dei Castelli
  • "Corpo a Corpo", inaugura al CRAC la mostra dell'artista Laura Forghieri

    • dal 4 luglio al 3 ottobre 2020
    • CRAC
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ModenaToday è in caricamento