A Nonantola "L'abisso" di Davide Enia, lo spettacolo-testimonianza degli sbarchi a Lampedusa

Un racconto profondo e attuale di testimonianze dirette degli sbarchi a Lampedusa. Sabato 15 dicembre alle ore 21.00 arriva a Nonantola al Teatro Troisi l’atteso nuovo spettacolo di Davide Enia intitolato “L’Abisso”. 

L’Abisso: “Il primo sbarco l’ho visto a Lampedusa assieme a mio padre. Approdarono al molo in tantissimi, ragazzi e bambine, per lo più. Io ero senza parole. Era la Storia quella che ci era accaduta davanti. Ho trascorso molto tempo sull’isola per provare a costruire un dialogo con i testimoni diretti: i pescatori e il personale della Guardia Costiera, i residenti e i medici, i volontari e i sommozzatori. Rispetto al materiale che avevo precedentemente studiato, in quello che stavo reperendo di persona c’era una netta differenza: durante i nostri incontri si parlava in dialetto. Si nominavano i sentimenti e le angosce, le speranze e i traumi secondo la lingua della culla, usandone suoni e simboli. In più, ero in grado di comprendere i silenzi tra le sillabe, il vuoto improvviso che frantumava la frase consegnando il senso a una oltranza indicibile. In questa assenza di parole, in fondo, ci sono cresciuto. Nel Sud, lo sguardo e il gesto sono narrativi e, in Sicilia, «‘a megghiu parola è chìdda ca ‘un si dice», la miglior parola è quella che non si pronuncia. Ne L’abisso si usano i linguaggi propri del teatro (il gesto, il canto, il cunto) per affrontare il mosaico di questo tempo presente. Quanto sta accadendo a Lampedusa non è soltanto il punto di incontro tra geografie e culture differenti. È per davvero un ponte tra periodi storici diversi, il mondo come l’abbiamo conosciuto fino a oggi e quello che potrà essere domani. Sta già cambiando tutto. E sta cambiando da più di un quarto di secolo” (Davide Enia).

Lo spettacolo è tratto da “Appunti per un naufragio” (Sellerio Editore, vincitore dal premio internazionale Mondello) e scritto dallo stesso Davide Enia. L’autore in scena è accompagnato dal musicista-compositore  Giulio Barocchieri.  

“L’abisso” è  frutto di una coproduzione fra Teatro di Roma – Teatro Nazionale,  Teatro Biondo di Palermo e Accademia Perduta/Romagna Teatro.

I biglietti si possono prenotare inviando una e-mail a teatrotroisi.biglietteria@comune.nonantola.mo.it, oppure chiamando lo 059-896535 (tutti i giovedì dalle 10.00 alle 13.00 ed i sabati dalle 16.00 alle 19.00 e il giorno dello spettacolo a partire dalle ore 20.00). E’ possibile acquistare i biglietti online su www.vivaticket.it. Si consiglia la prenotazione. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • Lino guanciale debutta alla regia con "Nozze", prima assoluta alle Passioni

    • fino a domani
    • dal 7 al 15 dicembre 2019
    • Teatro delle Passioni
  • "I filò di Natale", spettacolo per voce e fisarmonica a San Prospero

    • Gratis
    • 19 dicembre 2019
    • Biblioteca Comunale

I più visti

  • McCurry, 70 immagini scattate in ogni angolo del mondo dedicate alla passione per la lettura

    • dal 13 settembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Palazzo dei Musei, Sala Mostre e Gallerie Estensi
  • Parva Naturalia, in Piazza Grande il tradizionale mercatino d’un tempo con le strenne di Natale

    • Gratis
    • dal 7 al 23 dicembre 2019
    • Piazza Grande Modena
  • Psicologia tibetana, meditazione, intelligenza emozionale: Conferenze e Workshop Gratuito

    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 22 gennaio 2020
    • CEA
  • Il Capodanno 2020 in Piazza Roma diventa “La Notte della Taranta"

    • Gratis
    • 31 dicembre 2019
    • Piazza Roma
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento